Home > Webzine > Torna Dig.it: quinta edizione del festival del giornalismo digitale
sabato 16 novembre 2019

Torna Dig.it: quinta edizione del festival del giornalismo digitale

21-10-2016
Venerdì 21 e sabato 22 ottobre si terrà la quinta edizione di Dig.it, il festival del giornalismo digitale ideato, organizzato e realizzato da Lsdi - Libertà di Stampa e Informazione, alla Camera di Commercio di Prato (via del Romito, 71).
Il tema centrale di quest'anno è "Le conversazioni sono notizie": per parlarne in maniera ampia e diffusa, la manifestazione partirà dai dati della recente ricerca dell’Ordine dei giornalisti realizzata dal gruppo ‘’Giornalismi’’ del Consiglio nazionale in collaborazione con Anso dedicata al giornalismo digitale ‘’nativo’’, non collegato a testate cartacee o emittenti radiotelevisive. Si parlerà di sperimentazioni giornalistiche “da istant articles ad amp“, ma anche di cronaca nera e attualità provando a leggerla con i nuovi strumenti e “soprattutto” di cultura digitale. Verranno affrontati gli “epic fails” di “second screen experience“, la gestione delle emergenze attraverso i social, si tratterà di Snapchat, Google e Wikipedia, ma anche di lingua italiana e di sperimentazioni giornalistiche.

Anche quest’anno tutti gli eventi del festival erogheranno crediti formativi per i giornalisti e, come accaduto già la scorsa edizione, gli eventi avranno anche finalità formative per gli studenti delle università che parteciperanno alla manifestazione. Confermata la presenza dell’Ateneo di Perugia, mentre new entry sono le Università di Firenze e di Urbino. Novità della quinta edizione è che accanto ai workshop e ai panel. verrà introdotto un nuovo strumento formativo: i tavoli di lavoro: nella giornata di venerdì 21 ottobre, presso l’auditorium della Camera di Commercio di Prato, il tema in discussione ai sei tavoli sarà "L’ufficio stampa digitale”, mentre il 22 sarà dedicato all’"Editoria iperlocale digitale”.

Dig.it sarà, come sempre, gratuito e aperto a tutti. Le prenotazioni per i giornalisti che vogliono iscriversi ai workshop, ai panel e ai tavoli di lavoro, sono obbligatorie sulla piattaforma telematica dell’Ordine dei giornalisti, Sigef (ai fini dell'ottenimento dei crediti formativi); tutti gli altri potranno prenotare il proprio posto in prima fila utilizzando il form del sito, specificando in modo chiaro il titolo dell’evento o degli eventi cui vogliono prendere parte. Negli stessi giorni della manifestazione sarà comunque possibile accreditarsi (sia per i non giornalisti che per i giornalisti ritardatari che non fossero riusciti a prenotare su Sigef), presso la segreteria dell’evento allestita presso uno degli ingressi della Camera di Commercio.

Tutti gli eventi saranno come sempre trasmessi in diretta streaming sul canale You tube “Digit italia“. Per partecipare sin da ora alle conversazioni in rete, l’hashtag da usare è #digit16.

Per info e iscrizioni: www.dig-it.it