Home > Webzine > Jobbando 2016: domande e offerte di lavoro si incontrano all'Obihall
giovedì 14 novembre 2019

Jobbando 2016: domande e offerte di lavoro si incontrano all'Obihall

21-09-2016
Dopo il grande successo della prima edizione, mercoledì 21 e giovedì 22 settembre torna Jobbando all'Obihall, la manifestazione che incrocia domanda e offerta di lavoro, dando così l'opportunità a candidati e ad aziende di incontrarsi dal vivo, ma anche l'occasione di orientarsi tra nuove professioni e opportunità formative sul territorio.

Il programma e le novità della due giorni fiorentina sono state presentate dall'ideatore e organizzatore di Jobbando Lapo Tasselli, dal direttore di Ied Firenze Alessandro Colombo (partner della manifestazione) e dal consigliere comunale Fabio Giorgetti. "Ho ideato Jobbando dopo aver riscontrato uno strano ossimoro - ha spiegato Tasselli durante la presentazione - da una parte c'erano aziende che non trovavano candidati e dall'altra candidati che non trovavano lavoro. Jobbando, invece, dà l'opportunità di giocarsi un'occasione in più per farsi vedere e conoscere, senza far perdere il proprio curriculum nel mare magnum della rete". Il punto di forza di questa manifestazione, infatti, è proprio il contatto diretto: i partecipanti a Jobbando avranno l'occasione di sostenere dei veri e propri colloqui di lavoro con i rappresentanti delle numerose aziende presenti con degli stand dedicati. "Jobbando ha raccolto l'eredità del vecchio JobFair - ha spiegato il consigliere Giorgetti- ma ha saputo innovarne la formula, evolverla e colmarne delle lacune come proprio la mancanza di contatto diretto. Oggi Jobbando è una manifestazione molto importante per poter essere sempre in movimento sul mercato del lavoro e acquisire tutti gli strumenti utili".

I numeri registrati lo scorso anno, in occasione della prima edizione, sono stati molto positivi: oltre 40 aziende del territorio fiorentino presenti con i propri stand, 3.000 contatti registrati sulla piattaforma digitale, oltre 2.000 candidati che hanno sostenuto i colloqui. Per questa seconda edizione, Jobbando si prepara a registrare un successo ancora maggiore: 70 aziende presenti, 4.000 iscritti ad oggi sulla piattaforma, 1.000 studenti che parteciperanno da tutta la Toscana. Jobbando, però, non si rivolge solo ai giovanissimi: oltre ai neolaureati (il profilo più presente) che cercano una prima esperienza di lavoro o vogliono orientarsi tra vecchie e nuove professioni, numerosi sono anche gli over 40 che in questo delicato periodo storico, devono rimettersi in gioco, trovare una seconda opportunità, una nuova occupazione.

Tutti i settori dell'economia saranno rappresentati, sia da piccole e medie imprese del territorio che da grandi aziende come Coca Cola e General Electric; saranno presenti eccellenze della moda, dell'informatica, dell'artigianato, dei servizi, delle energie e della finanza. Quali saranno le figure professionali più richieste? Ad anticiparle è sempre Lapo Tasselli: "Figure nell'area commerciale e marketing (in particolare social media marketing), ingegneri, informatici e periti, per un totale di circa 400 posizioni aperte nella Città Metropolitana di Firenze".

Oltre alle aziende saranno presenti le agenzie per il lavoro, un punto di orientamento universitario, numerose realtà no profit come Dynamo Camp e scuole di alta formazione con laboratori interattivi: un esempio è dato dall'Alta Scuola di Pelletteria Italiana che allestirà uno degli stand più curiosi, ovvero un open lab dove studenti e insegnanti eseguiranno “in diretta” le principali fasi di lavorazione di pelletteria, con prove di manualità per i visitatori e dimostrazioni su come si realizza una borsa. "Novità di questa edizione è il settore Education che ospiterà i principali istituti di formazione del territorio - ha anticipato Tasselli - quest'anno volevamo fare un passo in avanti: essere ancora di più uno strumento per cercare lavoro, far capire cosa possa servire a livello di istruzione per entrare nel mondo professionale".
Tra le eccellenze in questo campo c'è sicuramente Ied Firenze che parteciperà alla due giorni con uno stand informativo sulle opportunità di inserimento nel mondo delle professioni creative, oltre ad essere protagonista di due talk sulle professioni del futuro ("The Jobs of the future" e “Nuove professioni e nuove professionalità – Cosa cambierà nella domanda, come dovrà cambiare il CV”): "La nostra partecipazione è coerente con la nostra finalità - ha spiegato Alessandro Colombo, direttore di Ied - allargare i rapporti con le aziende del territorio, investire nella formazione pratica e nel placement, far sì che i nostri studenti abbiano un percorso concreto dopo gli studi".

Numerosi i seminari e i workshop che affronteranno varie tematiche legate al mondo del lavoro, grazie alla presenza di opinion leader, rappresentanti istituzionali e aziende in grado di trasmettere esperienze, valori e tecniche. La storica manifattura Richard Ginori parteciperà all'incontro "La scuola dei mestieri: Richard Ginori racconta la sua storia", il progetto grazie al quale venti studenti hanno potuto apprendere le antiche lavorazioni della Manifattura; Europe Direct e Informagiovani Firenze con "Jobbando in Europa" tratteranno delle opportunità di lavoro all'estero offerte dai programmi europei; Dynamo Academy srl parteciperà al seminario “Crescita in azienda: formazione e consapevolezza”.
Il calendario di eventi, però, è ricchissimo: si parlerà anche di autoimprenditorialità, di come gestire l'ansia da colloquio, di nuovi profili professionali, di come cercare lavoro attraverso i social network o di come conciliare maternità e carriera.  
Non mancheranno, infine, riflessioni su grandi temi come "Il futuro del lavoro", il "Welfare aziendale" e l'"Alternanza scuola lavoro". Tra gli ospiti attesi: Gabriele Toccafondi, sottosegretario all’Istruzione; Giorgio Santini, Commissione bilancio Senato; Cristina Grieco, assessore istruzione, formazione, lavoro della Regione Toscana; Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze; Massimo Messeri, presidente Nuovo Pignone; Roberto Pistonina, segretario generale della Cisl Firenze e Prato; Emiliano Maria Cappuccitti di Coca Cola Hbc Italia; Valter Quercioli, presidente di Federmanager Toscana e Emanuele Rossini, presidente Aidp Toscana.

La partecipazione a Jobbando è gratuita, anche se è necessario registrarsi sulla piattaforma digitale dell'evento, così da essere maggiormente preparati sulle opportunità della manifestazione e scegliere workshop e seminari da seguire. 

Jobbando è un evento organizzato da Qu.In e patrocinato da Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Toscana, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, DSU Toscana e Città Metropolitana di Firenze.

Per info e registrazioni: www.jobbando.org

di Alessandra Toni