Home > Webzine > Officina Creativa nell'Ex Conventino per una nuova stagione delle Arti a Firenze
mercoledì 07 dicembre 2022

Officina Creativa nell'Ex Conventino per una nuova stagione delle Arti a Firenze

23-12-2016
"Un patrimonio che trova in Oltrarno la sua massima espressione e che questa Amministrazione vuole non solo salvaguardare e recuperare ma anche rinnovare in chiave moderna" - con queste parole il Sindaco di Firenze Dario Nardella ha inaugurato negli spazi del "Vecchio Conventino". L'Officina creativa è il nuovo luogo dedicato all'artigianato e alle industrie artistiche, curato da Artex, Centro per l'Artigianato Artistico della Toscana, al quale il Comune, a seguito di una procedura di evidenza pubblica, ha concesso lo spazio e offerto il proprio sostegno per la realizzazione delle attività.

Creatività, arte, innovazione, sostenibilità ambientale, nuove tecnologie: sono queste le parole chiave di Officina Creativa, soggetto culturale che promuove start up e imprese artigiane, progetta e organizza eventi, incontri ed attività, riattiva spazi affidandoli agli artigiani, dà vita ad un polo di formazione permanente attraverso una programmazione attenta al contemporaneo e ai tanti linguaggi delle arti. "Il Vecchio Conventino sarà dunque un polo di ricerca e cultura artigiana, un luogo di stimolo e di incontro, un centro polifunziale e polivalente che lavorerà in un'ottica contemporanea, aperta, sovralocale e con una sensibilità internazionale che Firenze non può non avere" ha spiegato il Presidente di Artex, Alessandro Vittorio Sorani, sottolineando così l'obiettivo primario di affermare il ruolo dell'artigianato artistisco nella cultura, identità ed economia del territorio fiorentino.

Artex e Comune di Firenze parlano di un'opportunità importante anche per i giovani, l'Ex Conventino infatti oltre alla funzione di lavoro creativo, ritorna a essere un luogo di socializzazione per tutto il Quartiere come microcosmo di esperienze possibili ma in chiave fortemente contemporanea. Una superficie complessiva di oltre 2.000 metri quadri coperti di cui 1.100 occupati dai laboratori artigiani (15 attualmente presenti e 9 di prossima apertura) attivi nei settori della lavorazione del legno, della decorazione, della scultura, della pittura, della doratura, della lavorazione del ferro, della pelle, della stampa e delle incisioni e molature, del restauro e in tanti altri settori dell'artigianato artistico di qualità; una foresteria per l'ospitalità di borsisti maestri artigiani stranieri, due sale convegni e proiezioni.

Occasione importante anche per la riqualificazione dell'Oltrarno grazie a questo nuovo centro propulsore di un artigianato che ha decisamente cambiato passo e guarda al futuro con un approccio dinamico e innovativo. In particolare le attività dell'Officina Creativa si declinano in tre diversi ambiti: un Atelier dedicato alle attività creative artigianali, un Artigianato Hub per la formazione della creatività artigiana con attività e servizi connessi e infine un importante contenitore di eventi e presentazioni per tutti gli addetti ai lavori.

Si inaugura così una nuova stagione e un secondo capitolo di storia per il Conventino, la cui edificazione risale al 1896, l'edificio fu fondato come Monastero di Santa Teresa e rappresenta l'ultimo complesso monastico edificato a Firenze. Ma già dal 1920 diviene un luogo d'arte, il monastero e i terreni annessi furono infatti acquistati dalla Società Artistica Fiorentina Gusmano Vignali per la produzione di oggetti in bronzo. I locali del convento poi furono dati in affitto esclusivamente a botteghe artigiane e studi di artisti.

"Si inaugura per Firenze una nuova stagione delle arti - conclude il Sindaco Dario Nardella - arti cosiddette minori, ma da secoli espressione in questa città di grande manualità e talenti creativi unici".

Info: www.comune.fi.it - www.artex.firenze.it

CP