Home > Webzine > Florence Ice Gala: Evgeny Plushenko & Friends al Mandela Forum
giovedì 21 novembre 2019

Florence Ice Gala: Evgeny Plushenko & Friends al Mandela Forum

29-04-2017
Sabato 29 aprile 2017, al Mandela Forum di Firenze, va in scena la 1a edizione di "Florence Ice Gala - Plushenko & Friends", il grande show che i tanti appassionati di questa disciplina attendevano e che mai si era riusciti a portare in Toscana.

Un cast stellare di campioni amati dal pubblico di tutto il mondo, con il mito assoluto, l’atleta russo Evgeny Plushenko, soprannominato lo zar non solo per il suo predominio sulla scena agonistica del pattinaggio ma soprattutto per il carisma strabordante ed universalmente riconosciuto che l’hanno reso icona di questo sport.

I protagonisti
Evgeny Plushenko

Nato nel 1982 in un piccolo villaggio della Siberia orientale, ha iniziato a pattinare all’età di quattro anni ma presto si è trasferito a San Pietroburgo per allenarsi con Alexei Mishin, uno dei migliori tecnici del mondo. Straordinario il suo palmares: 7 volte campione europeo, 3 volte campione mondiale, è l’unico atleta nella storia del pattinaggio ad aver vinto 4 medaglie olimpiche (di cui 2 d’oro) in quattro diverse edizioni. Per il suo carisma straordinario è soprannominato lo “zar” del pattinaggio.

Aljona Savchenko & Bruno Massot
Aljona, nata a Kiev nel 1984, pattinatrice ucraina naturalizzata tedesca, dopo aver vinto 5 titoli mondiali con altri partner da qualche stagione pattina con l’atleta francese Bruno Massot, 28 anni di Caen.
Gareggiano per la nazionale tedesca ed insieme hanno vinto 2 medaglie d’argento ai Campionati Europei e un bronzo ai mondiali 2016. Nel loro straordinario repertorio  tecnico un triplo lutz twist in cui Aljona viene lanciata dal partner a quasi 4 metri di altezza!

Adelina Sotnikova
Ha poco più di vent'anni ma può già vantare un palmares impressionante la moscovita Adelina Sotnikova che ha iniziato a pattinare e a vincere quando era ancora giovanissima.
In bacheca un titolo mondiale juniores, 2 argenti ai Campionati Europei e ovviamente la vittoria alle Olimpiadi di Sochi 2014, prima atleta del singolo femminile nella storia del pattinaggio artistico russo che pure è la scuola da sempre ai vertici internazionali.

Anna Cappellini & Luca Lanotte
Anna, 30 anni di Como, e Luca, 32 anni di Milano, pattinano insieme nella specialità della danza fin dalle categorie giovanili.  La loro carriera è ricca di successi: 1 bronzo, 3 argenti e un oro ai Campionati Europei, un primo posto alle Universiadi e la grande vittoria ai Campionati Mondiali del 2014, uno dei pochissimi titoli iridati nella storia del pattinaggio artistico su ghiaccio italiano. Esprimono un pattinaggio di grande classe, dove la tecnica eccelsa viene esaltata dall’intensità interpretativa.

Ivan Righini
Ivan  nasce a Mosca nel 1991, da madre italiana e padre russo. Fino al 2012 gareggia con ottimi risultati per la nazionale russa, poi in virtù della doppia nazionalità, decide di passare alla nazionale italiana.
Nel suo palmares tre titoli italiani, e un sesto posto ai Campionati Europei. Alla recenti Universiadi di Almaty in Kazakistan ha chiuso in quinta posizione.

Valentina Marchei & Ondrej Hotarek
Valentina, 31 anni di Milano, dopo una carriera ricca di soddisfazioni nell’individuale, ha iniziato a pattinare nella specialità della coppia con il partner Ondrej, atleta della Repubblica Ceca, medaglia di bronzo agli Europei 2013. In pochi anni di attività hanno raggiunto un livello tecnico ragguardevole, vincendo il titolo italiano e piazzandosi al quarto posto ai Campionati Europei 2015. Rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi invernali 2018.

L’amore del pubblico toscano per questa disciplina ha del resto origini lontane: fin dal dopoguerra nei fine settimana sono sempre stati numerosissimi gli appassionati che affrontavano trasferte di centinaia di chilometri per poter dare sfogo alla loro passione negli impianti di Bologna o sull’Appennino modenese e la recente realizzazione di Winter Park, il parco tematico sorto nelle adiacenze dell’Obihall, ha dato finalmente una casa alla voglia di ghiaccio dei fiorentini.

L’evento di fine aprile sarà un ulteriore tappa di crescita e di sviluppo per un movimento sportivo che già conta su una base importante, sia di praticanti agonistici ed amatoriali, sia per quanto riguarda il pubblico, che fino ad ora ha sempre potuto ammirare i grandi campioni di questo sport solo in televisione.

La realizzazione di Florence Ice Gala prevede allestimenti molto impegnativi con il montaggio al Mandela Forum di una pista olimpionica per la quale sarà necessaria una centrale termica refrigerante dedicata che inizierà a produrre ghiaccio almeno dieci giorni prima dell’evento.

I campioni del pattinaggio artistico in queste settimane vivono i momenti clou della stagione agonistica 2016/2017: si sono da poco conclusi i Campionati Europei di Ostrava e le Universiadi di Almaty in Kazakistan, e per molti è già ripresa la preparazione in vista dei Campionati Mondiali in programma ad Helsinki dal 29 marzo al 2 aprile. Subito dopo partirà la tradizionale tournèe dei campioni con tante tappe nei paesi asiatici ed alcune puntate in Europa, tra cui per la prima volta in assoluto Firenze il 29 aprile.

Per informazioni:  www.skate-power.it