Home > Webzine > Al via la quarta edizione del Festival d'Europa 2017
venerdì 15 novembre 2019

Al via la quarta edizione del Festival d'Europa 2017

28-04-2017
"L'Europa non potrà farsi in una sola volta. Essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto". Robert Schuman

Dal 4 al 31 Maggio Firenze ospiterà la quarta edizione del Festival d'Europa: una grande manifestazione biennale che trasforma la città in un luogo di incontro e di riflessione sull'Europa e sul suo futuro con oltre 100 eventi sparsi per 20 location della città, con 18 enti e associazioni coinvolte ma soprattutto con studenti Erasmus provenienti da 28 Paesi.

Molteplici festeggiamenti per il Festival che celebra non solo il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma del 25 marzo 1957, la Dichiarazione Schuman del 9 maggio 1950, nonché i trenta anni del Programma Erasmus, che ha permesso a oltre 4 milioni di giovani di formarsi e studiare nelle università europee.

Ma soprattutto un Festival che si ispira e ribadisce i principi fondanti del voler essere Europa oggi: pace, libertà, democrazia, uguaglianza, giustizia, solidarietà.

Il ricco programma composto da eventi, laboratori, conferenze programma snoda in diverse location della città.

Da non perdere la conferenza "The state of the Union", il programma live di Erasmus+ in Piazza Santissima Annunziata, la Notte Blu alle Murate, i convegni all'Università degli Studi di Firenze e gli eventi cinematografici a La Compagnia.

Dal 4 al 6 Maggio
Appuntamento di rilievo all'interno della programmazione è "The state of the Union", organizzato dall'Istituto Universitario Europeo. Con il sottotitolo "Building a People's Europe" la conferenza verterà sul concetto di cittadinanza europea e vedrà - tra gli ospiti - i principali protagonisti del'unione Europea a Firenze.

Saranno presenti i tre Presidenti delle istituzioni Europee ed il capo negoziatore per la Brexit alla Commissione, i quali discuteranno le questioni più rilevanti che l'Europa di oggi sta affrontando.

Il Presidente del Senato della Repubblica Italiana, ed ex procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, darà avvio ai lavori. Venerdì 5 maggio, il Ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano aprirà invece la giornata di dibattiti a Palazzo Vecchio. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, terrà il discorso conclusivo della conferenza.

Sarà un'occasione unica quella che vedrà confrontarsi le più alte cariche europee: Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo e Donald Tusk, Presidente del Consiglio Europeo. Inoltre, il Capo Negoziatore della Brexit per la Commissione Europea Michel Barnier parlerà in pubblico per la prima volta dopo l'avvio delle trattative con il governo della Gran Bretagna sull'Articolo 50.

Dal 7 al 9 Maggio
Si celebrano i 30 anni del programma Erasmus a cura delle agenzia nazionali Erasmus+ INDIRE, Ang e Inapp. Cuore degli eventi sarà Piazza SS Annunziata dove, per l'occasione verrà allestito un palco e un punto informativo per incontri, concerti e spettacoli. Domenica 7 alle ore 18.00 l'esordio assoluto dell'Orchestra Erasmus, composta da studenti Erasmus di conservatori e istituti musicali di tutta Italia. Insieme all'Accademia del Maggio Musicale fiorentino, l'orchestra suonerà in memoria delle ragazze Erasmus vittime dell'incidente in Spagna dello scorso anno. Il concerto di chiusura è invece previsto per martedì 9 Maggio con il concerto gratuito di Sergio Sylvestre e la band fiorentina Street Clerks.

8 e 9 Maggio
La due giorni della Notte Blu, la kermesse curata da Europe Direct Firenze che animerà il complesso delle Murate con dialoghi, riflessioni dedicate a Ernesto Balducci, fondatore della rivista "Testimonianze", che vedrà susseguirsi una serie di incontri sui temi delle migrazioni e del dialogo interculturale.

Molto fitto il calendario eventi proposto dall'Università degli studi di Firenze tra cui citiamo l'evento di venerdì 12 Maggio che vede coinvolto il Professor Renaud Dehousse, Presidente dell'Istituto Universitario europeo, il quale dalle ore 10.00 alle ore 12.00, terrà la lezione magistrale "Dai Trattati di Roma alla Brexit: quale futuro per l'Unione Europea?" al Polo delle Scienze sociali (Edificio D5, Aula 0.10 - Via delle Pandette, 21).

"Perché un futuro ci sarà comunque, ma sarà quello desiderabile per noi e i nostri figli solo se sapremo ritrovare il senso dell’umano al cuore del nostro essere cittadini europei prima di tutto, e il valore sacro della nostra armoniosa convivenza"

Per maggiori informazioni: www.festivaldeuropa.eu 

VM