Home > Webzine > Torino: in classe si entra con il cartellino
martedì 12 novembre 2019

Torino: in classe si entra con il cartellino

14-09-2004
Addio registro di classe. A scuola c'è la timbratrice, come in fabbrica. Un lettore ottico ad ogni piano dell'istituto. E per ogni allievo, una carta magnetica con nome, cognome e codice a barre. Una strisciata e via. Per sapere chi c'è e chi non c'è. Chi ritarda, quanto ritarda. Almeno questo è quello che si augura il preside dell'istituto tecnico Peano, 1.200 allievi dentro a un casermone di corso Venezia, a Torino. I genitori possono consultare assenza e ritardi in tempo reale: basta una password e un collegamento ad internet. L'idea del progetto è nata dalla seguente constatazione: il dieci per cento degli studenti, ossia da 70 a 100 ragazzi al giorno, arriva in ritardo a scuola.