Home > Webzine > Informagiovani e Informadonna: inaugurati i nuovi spazi nel chiostro di ZAP
venerdì 30 ottobre 2020

Informagiovani e Informadonna: inaugurati i nuovi spazi nel chiostro di ZAP

21-03-2018
Un accesso più agevole in una location totalmente rinnovata, più accogliente e moderna: da martedì 20 marzo gli sportelli Informagiovani e Informadonna del Comune di Firenze trovano nuova casa negli uffici a piano terra di ZAP - Zona Aromatica Protetta (Vicolo Santa Maria Maggiore, 1), spostandosi così definitivamente dal secondo piano della stessa struttura.

Un cambiamento importante suggellato da un evento inaugurale dal titolo "Reloaded" per dare un segno concreto della nuova direzione intrapresa: più accessibilità, creatività e aggregazione. L'inaugurazione dei nuovi spazi, infatti, ha coinciso con una riqualificazione della struttura grazie al live painting delle street artist Carla Bru, Luvi, Nian e Incursioni Decorative; a presenziare all'evento inaugurale l'assessore alle Politiche Giovanili Andrea Vannucci, l'assessora alle Pari Opportunità Sara Funaro e il Consigliere alle politiche giovanili Cosimo Guccione.

"Insieme abbiamo vinto una sfida: rifunzionalizzare questo luogo – ha dichiarato l'assessore Vannucci – per questo motivo d'ora in poi i servizi Informagiovani e Informadonna non saranno più 'rintanati' al secondo piano, ma si troveranno in mezzo alla gente, andranno loro incontro in un luogo che deve essere sempre più di gioia e dove era necessario ci fosse qualcosa di significativamente bello a ricordarlo". Per raggiungere tale obiettivo, le vetrate di ZAP e l'ingresso dei nuovi spazi di Informagiovani/Informadonna sono state arricchiti dai lavori creativi di quattro giovani street artist che hanno dato nuova linfa vitale e artistica al chiostro. Non è un caso che ad essere coinvolte siano state quattro artiste donne: un segnale chiaro della “scelta importante da parte dell'amministrazione comunale di unire politiche giovanili e pari opportunità”, come ha affermato l’assessora Funaro. Una scelta che è ben rappresentata anche dal lavoro svolto dagli sportelli Informagiovani e Informadonna: un servizio di orientamento su lavoro e formazione professionale rivolto da una parte ai giovani fino ai 30 anni e dall'altra alle donne di tutte le età che cercano nuove occasioni per reinserirsi nel mercato del lavoro e dare una svolta alla propria vita. 

Non solo orientamento, però: la struttura di ZAP vuole affermarsi sempre di più come luogo di aggregazione giovanile, come spazio dedicato alla loro libertà d'espressione: "Fino a poco tempo fa la street art veniva vista sotto un'accezione negativa, come un imbrattare muri senza capirne il senso - ha proseguito l'assessora Funaro rivolgendosi ai ragazzi dei Centri Giovani e ad altri street artist che hanno partecipato all'evento - dietro ogni lavoro e ogni murales, invece, c'è un significato, un messaggio". Ingente, infatti, l'impegno dimostrato dall'amministrazione comunale fiorentina nel dare occasioni, libertà e spazio agli street artist che vogliono realizzare le proprie opere d'arte in città, perchè come affermato da Guccione "fornire ai giovani la possibilità di esprimersi dà un valore aggiunto a tutta la cittadinanza".

Un valore aggiunto che da oggi andrà ad arricchire anche il chiostro di ZAP.

L'evento è stato organizzato in collaborazione con Le Macchine Celibi, Casa della Creatività & Progeas Family.

Alessandra Toni