Home > Webzine > Museo Novecento: il direttore Sergio Risaliti inaugura il nuovo progetto
domenica 27 novembre 2022

Museo Novecento: il direttore Sergio Risaliti inaugura il nuovo progetto

20-04-2018
Tanti e diversi i piani museologici e di valorizzazione dedicati al Museo Novecento di Firenze. Riorganizzazione degli allestimenti e potenziamento del programma di mostre temporanee: così verrà inuagurata la nuova stagione del polo museale, con il taglio del nastro in programma sabato 21 Aprile, che prevede l'intervento di vari autori, uno su tutti il neo direttore artistico Sergio Risaliti

"Un prestigioso incarico", come lo definisce il critico e curatore pratese, quello di dare una nuova identità ad uno spazio che già spicca per la sua originalità. Le due linee di intervento sono rivolte alla programmazione espositiva, con il recupero di spazi da allestire per nuove mostree, e al miglioramento della fruizione da parte del pubblico.

Il primo passo di questa metamorfosi è previsto per sabato 21 Aprile e coinvolge il loggiato esterno, il piano terra e il primo piano; il secondo, a partire dal 25 Maggio, riguarda il secondo piano e l'altana.

Durante la presentazione il Sindaco Dario Nardella ha insistito sul valore e sull'importanza del cambiamento. Firenze, come capitale dell'arte, deve continuamente sperimentare nuove forme di valorizzazione dei propri beni culturali. Il Museo Novecento si inserisce in questo proposito, presentandosi come spazio giovane e originale nel panorama cittadino, con uno sguardo sempre rivolto al futuro.

In occasione del riallestimento del museo, i Musei Civici Fiorentini e MUS.E propongono a bambini e famiglie un programma di attività e laboratori per avvicinarsi al mondo dell'arte e viverla in prima persona. I progetti previsti sono "Primavera Novecento", "Fra il mondo e l'arte, il disegno", "Il disegno, madre delle arti".

È possibile visitare le nuove mostre, le esposizioni e le istallazioni ideate dallo stesso Risaliti insieme ad altre personalità di rilievo del panorama artistico contemporaneo.

Per ulteriori informazioni: www.museonovecento.it 

RC