Home > Webzine > "ColtivAbili: orti senza barriere", inaugurazione del progetto in Borgo Pinti
lunedì 18 novembre 2019

"ColtivAbili: orti senza barriere", inaugurazione del progetto in Borgo Pinti

20-10-2018

Al via la dimostrazione del percorso didattico-uditivo che permette di interagire con la coltivazione  delle piante anche “ad occhi chiusi” all’interno del progetto “ColtivAbili: orti senza barriere”orti accessibili a tutti, anche alle persone con disabilità motoria, visiva, cognitiva.

Percorsi sensoriali per coltivare le piante “ad occhi chiusi”, automazione e tecnologia per permettere a persone con disabilità gravi di prendersi cura di ortaggi e fiori. Il tutto finanziato attraverso una raccolta fondi online con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenzee con il patrocinio della Regione Toscana.

“ColtivAbili”, questo il nome del progetto, sarà inaugurato sabato 20 ottobre 2018 alle ore 15:30  presso Orti Dipinti in Borgo Pinti 76 – Firenze. A seguire Aperitivo musicale con “Belgrave duo”.

La campagna di crowdfunding gestita da Pianeta Elisa Onlus, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Firenze e l'Associazione Famiglie Portatori di Handicap A.Fa.P.H. Onlus ha avuto come obiettivo quello di raccogliere 35.000 € per realizzare orti accessibili a tutti, anche alle persone con disabilità motoria, visiva e cognitiva. 

Gli orti sociali in Toscana sono aree di aggregazione, di scambio intergenerazionale, di didattica ambientale e crescita culturale. Luoghi di grandissima utilità sociale che il progetto vuole rendere accessibili anche alle persone disabili, abbattendo le barriere fisiche e dando loro la possibilità di esprimere il loro talento di coltivatori.

La campagna di crowdfunding è stata realizzata all’interno dell’iniziativa “Social Crowdfunders 2017”, ideata e promossa da Siamosolidali, progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, in collaborazione con Impact Hub Firenze. L’iniziativa ha permesso alle organizzazioni non profit di svolgere un percorso di formazione per potenziare i propri canali di comunicazione, sperimentare innovative modalità di finanziamento e rafforzare le proprie capacità progettuali.