Home > Webzine > "Il Cuore di Firenze", raccolti fondi per 50 defibrillatori nelle scuole
mercoledì 20 novembre 2019

"Il Cuore di Firenze", raccolti fondi per 50 defibrillatori nelle scuole

21-02-2019

Raccolti fondi per 50 defibrillatori destinati ad altrettante scuole fiorentine: “Il cuore di Firenze” ha ancora una volta dimostrato di essere grande. Così si chiama la grande raccolta fondi - promossa da Montedomini, dalla  Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, dalla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus e dall’Istituto degli Innocenti -  partita a settembre con una grande cena in piazza Duomo e culminata a ieri, 20 febbraio, con l’estrazione del biglietto vincente della lotteria. Sono stati raccolti quasi 50mila euro: circa 26mila grazie alla cena e agli sponsor e 21mila solo grazie agli oltre 4mila fiorentini che hanno acquistato il biglietto per partecipare alla grande lotteria. Al fortunato  - biglietto AA-0692 - è andata una Volvo XC40.

L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Firenze, dell’Arcidiocesi di Firenze, dell’Opera di Santa Maria del Fiore, della Camera di Commercio di Firenze e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Molti i privati che hanno contribuito e stanno ancora contribuendo: Iredeem, Frescobaldi, Enoteca Pinchiorri, Teatro del Sale,  Peragnoli-Scar, Mati 1909, Unicoop, Fondazione CR Firenze, Toscana Aeroporti, Corpo Vigili Giurati, Hotel Roma, Confartigianato, Compagnia di Babbo Natale, Italianroom, Construire, le Librerie Universitarie e l'Accademia Schermistica Fiorentina. 

Trenta defibrillatori sono già stati consegnati lo scorso dicembre. Entro fine marzo si concluderà la consegna.

“E’ stato un progetto bellissimo, concluso nel migliore dei modi solo grazie alla generosità e alla grande partecipazione dei fiorentini - ha commentato Luigi Paccosi, presidente di Montedomini - Le istituzioni storiche della città si sono unite e hanno dato vita a qualcosa di bello che sono certo proseguirà. Oggi abbiamo aiutato Firenze, soprattutto attraverso le sue scuole, ad essere una città “cardioprotetta”, coinvolgendo i più giovani in un progetto ampio che passa dalla prevenzione alla solidarietà e al senso civico. Grazie a tutti”

“È stata  una bella esperienza - ha detto il Provveditore della Misericordia di Firenze, Giovangualberto Basetti Sani -  che ha fatto emergere ancora una volta la grande generosità dei fiorentini. Siamo soddisfatti di questa iniziativa che ci ha consentito di donare così tanti defibrillatori alle scuole di Firenze”.

Per maggiori informazioni: www.ilcuoredifirenze.org