Home > Webzine > "Abbiamo avuto una vita precedente?", incontro al Centro Studi Eumeswil
giovedì 14 novembre 2019

"Abbiamo avuto una vita precedente?", incontro al Centro Studi Eumeswil

20-03-2019
Mercoledì 20 marzo 2019, alle ore 18.00, si terrà l'incontro "Abbiamo avuto una vita precedente?" con Giuliano Boccali e Premakumar Das (Pierpaolo Marras) al Centro Studi Eumeswil (via S. Ammirato, 43).
L’intervento di Giuliano Boccali tratterà il tema del ciclo delle rinascite secondo la visione indiana antica.

Saranno innanzi tutto esaminate la sua origine, documentata dalle Upanishad antiche (VI secolo a.C.), e la sua formulazione classica stabilita nei trattati sulla legge sacra, come il celebre Codice di Manu. Essa sostanzialmente consiste in un sistema di ricompense e punizioni nelle vite successive per le azioni positive o negative compiute nelle vite precedenti.

Dopo la precisazione su “chi” in realtà rinasca, nozione in genere poco chiara, nella seconda parte dell’intervento sarà indagata la spiegazione che delle rinascite dà Patañjali nei celebri Yogasutra. Questa spiegazione si fonda sulle nozioni centrali di samskara, “elementi concausanti”, e vasana, “impressioni latenti”, mettendo a fuoco con straordinario acume il dinamismo psico-mentale intrinseco all’azione (karman), dinamismo che genera il “ciclo delle rinascite” (samsara) e quindi le caratteristiche e le tendenze specifiche di ogni vita umana, comunque permeata dal dolore (duhkha). Patañjali fonda così anche il percorso verso la “liberazione” (moksha); ma è di interesse estremo rilevare come la sua interpretazione degli effetti che ogni azione ha su chi la compie valga perfettamente anche per una singola vita, a prescindere dalla convinzione del ciclo delle rinascite. Riflettere sulla spiegazione di Patañjali può costituire perciò uno strumento prezioso per la conoscenza attuale di se stessi.
L'intervento di Premakumar Das tratterà abbiamo avuto una vita precedente?

I neonati hanno già una loro personalità, un loro carattere e delle precise tendenze. Alcune persone nascono con talenti innati. Nessuno nasce tabula rasa.
La teoria della trasmigrazione, nei tempi moderni, è entrata sempre più nell’immaginario comune e nel nostro vocabolario. Parole come karma, reincarnazione, saṃsāra e vite precedenti sono sempre più frequenti nel gergo comune; soprattutto con la sempre più larga diffusione dello yoga e della saggezza orientale.
I pensieri filosofici che danno spazio ad un aspetto metafisico considerano l’eternità dell’essere. Ma se l’essere è eterno, cosa fa per l’eternità?
Esploreremo insieme le fondamenta ed i concetti basilari che supportano - da un punto di vista logico e tradizionale - la teoria della trasmigrazione, dalla prospettiva dei testi sapienziali dell’India antica e dalle mie ricerche sull’Astrologia Vedica.

Per maggiori informazioni: www.eumeswil.cc