Home > Webzine > Sulla scia dei giorni: incontro su dignità e culture diverse con Serra Yilmaz alla Pergola
mercoledì 20 novembre 2019

Sulla scia dei giorni: incontro su dignità e culture diverse con Serra Yilmaz alla Pergola

23-03-2019
L’attrice turca Serra Yilmaz è la protagonista del decimo appuntamento del ciclo di 12 incontri ‘Sulla scia dei giorni’ che quest’anno ha come tema la dignità, ideato e promosso da Fondazione CR Firenze col patrocinio del Comune di Firenze e del Coni – Comitato Regionale Toscana e in collaborazione col Teatro della Toscana. L’incontro si svolge sabato 23 marzo alle ore 10.30 al Teatro della Pergola (Ingresso libero con prenotazione obbligatoria su www.fondazionecrfirenze.it ). L’attrice simbolo del regista connazionale Ferzan Özpetek interverrà sul tema ‘Dignità e culture diverse’ e sarà intervistata dal Direttore Generale di Palazzo Strozzi Arturo Galansino.

Il ciclo – spiegano gli organizzatori – vuole coinvolgere tutta la cittadinanza per approfondire un tema così attuale e sfaccettato attraverso la testimonianza di personalità che operano in molteplici campi e di diverse competenze. I prossimi relatori sono: Marco Vichi e Carlo Lucarelli (13/4), Paolo Grossi (27/4). Tutti gli incontri si svolgono al Teatro della Pergola salvo diversa indicazione.

Serra Yilmaz è nata ad Istanbul nel 1954, studia psicologia in Francia. Nel ’77 comincia a lavorare con un gruppo di formazione teatrale e da quel momento non ha più smesso di fare teatro. Nel 1983 esordisce al cinema come attrice nel lungometraggio del regista Atif Yilmaz “Sekerpare”. Nel 1998 partecipa ad “Harem Suaré”, il secondo film di Ferzan Ozpetek, regista del quale diventa attrice/icona, interpretando anche i successivi ”Le fate ignoranti”, “La finestra di fronte” e “Saturno Contro”, tutti grandi successi di critica e di pubblico. Nel 2016 ha partecipato al film di Kim Rossi Stuart “Tommaso”, presentato allo scorso Festival di Venezia. Il 2017 la vede fra i protagonisti dell’ultimo film di Ozpetek “Rosso Istanbul” tratto dell’omonimo romanzo del regista turco e in uscita nelle sale nel prossimo mese di marzo. Dal 2004 ha interpretato per dodici anni consecutivi lo spettacolo/cult “L'ultimo harem” di Angelo Savelli e dal 2015 interpreta il ruolo di zia Banu ne “La bastarda di Istanbul”, riduzione teatrale Angelo Savelli tratta dal best seller di Elif Shafak. In 2016 Vince il premio PERSEFONE e anche FRANCO CUOMO International Award per La Bastarda di Istanbul.

Per maggiori informazioni: www.fondazionecrfirenze.it