Home > Webzine > "Via Romana in festa", una notte rosa interamente dedicata alle donne
giovedì 01 dicembre 2022

"Via Romana in festa", una notte rosa interamente dedicata alle donne

28-09-2019
Una notte rosa interamente dedicata alle donne. Il centro commerciale naturale Boboli ha organizzato per, sabato 28 settembre 2019, una giornata in festa dedicata alle donne e alla loro importanza nella società. La Notte Rosa si svolgerà in una via Romana chiusa al traffico - a partire dalle 15 del pomeriggio - da piazza della Calza a piazza San Felice (con divieti di sosta già dalla mattina alle 8).

Sono 70 le botteghe che saranno addobbate a festa e colorate di rosa e le bancarelle di artigianato, alla scoperta di laboratori estemporanei, intrattenimenti musicali e prodotti caratteristici; un'offerta eno-gastronomica molto variegata che spazierà dalle materie prime stagionali, ai piatti più semplici della tradizione accompagnerà il tutto. Oltre ai negozi che offriranno dimostrazioni e prove gratuite di prodotti, ci saranno intrattenimenti musicali lungo la strada e si svolgeranno varie attività artistiche come l'esposizione delle Scarpette Rosse contro la violenza sulle Donne; il Flashmob di Natana Yoga Dance (con orari 18-19-20); il gruppo musicale Girlesque Street Band che dalle 19 alle 22.30 daranno spettacolo; ‘La Dolce Vita’ con le canzoni degli anni 30' - 40' - 50' rievocate dalla voce di Valeria Volpi. Ci sarà anche la mostra XX il genere femminile nell'arte del 900 italiano visitabile presso la Galleria Marletta (in piazza San Felice 10/r dalle 10 alle 18.30): circa un centinaio,tra dipinti, disegni, pastelli, bronzi, terrecotte e ceramiche di artisti Italiani del XX secolo, che hanno rappresentato figure femminili, a cura di Monica Cardarelli.
“Ancora una volta il Centro commerciale naturale Boboli ci sorprende per bellezza e originalità” ha detto l’assessore al commercio e alle attività produttive Federico Gianassi. “Questa volta poi la notte rosa non è solo un ottimo motivo per passeggiare in via Romana alla scoperta delle botteghe e delle bancarelle artigiane, ma sarà anche un’ottima occasione per scendere in campo e sensibilizzare per la difesa dei diritti delle donne”.