Home > Webzine > Crowdfunding per Divercity: un tour "tattile" degli Uffizi insieme ai non vedenti
martedì 27 ottobre 2020

Crowdfunding per Divercity: un tour "tattile" degli Uffizi insieme ai non vedenti

18-12-2019
Ci sono ancora 15 giorni per partecipare alla campagna di crowdfunding per Divercity, che permetterà a chi sostiene il progetto di prendere parte ad un tour tattile degli Uffizi da condividere con un gruppo di non vedenti, un workshop di pittura murale, un laboratorio di serigrafia, letture speciali e tanto altro. L'iniziativa, creata dalle cooperative EDA, Keras e The Plus Planet del gruppo Co&So, ha come obiettivo quello di creare opportunità culturali inclusive, gratuite e accessibili a tutti.

Cinque i programmi che verranno realizzati grazie alle donazioni. Tutti caratterizzati da un approccio innovativo che consentirà ad adulti e bambini in condizioni di difficoltà di poter fare esperienze di carattere culturale a 360 gradi. C'è il workshop di pittura murale nel quartiere delle Fornaci di Pistoia, insieme agli adolescenti e ai bimbi del "Centro di aggregazione Sotto il Palazzo", gestito dalle Cooperative Arkè e Pantagruel del Consorzio Co&So. Ci sono i laboratori di arti visive e teatro rivolti a ragazzi portatori di autismo e utenti dei progetti gestiti dalla Cooperativa Sociale La Fenice. E poi, laboratori artistici rivolti agli ospiti adulti degli Sprar, inseriti nei programmi della cooperativa Il Cenacolo; i percorsi tattili all'interno della Galleria degli Uffizi rivolti a persone con disabilità sensitiva, in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e ipovedenti; e infine le letture tramite l'utilizzo di silent book (libri senza parole che parlano tutte le lingue), In-Book (libri CAA - Comunicazione Alternativa Aumentativa nata per i disturbi dello spettro autistico), albi illustrati e letture in musica, per superare le barriere e trovare nuovi linguaggi comuni.

«La cultura è un potente strumento di integrazione e inclusione» commenta Marco Locci presidente di Firenze Dona, l'associazione che si occupa di fundraising per le cooperative e il territorio fiorentino. «Con questo progetto intendiamo costruire esperienze efficaci che consentano la partecipazione anche a chi si trova in una situazione di svantaggio. La scelta delle ricompense per chi partecipa al crowdfunding va in questa stessa direzione: chi crede nel nostro progetto avrà la possibilità di partecipare e toccare con mano la bellezza del fare cultura insieme, superando ogni barriera».

Il crowdfunding, lanciato sulla piattaforma Eppela, è già arrivato a quota 1.320 euro. L'obiettivo è di arrivare a 5mila euro entro 15 giorni. Tutti possono partecipare, con un contributo minimo di 5 euro.
La donazione può essere effettuata online su www.eppela.com/it/projects/26204-divercity-la-cultura-come-strumento-sociale-inclusivo?t=rewards .
Oppure tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate:
BANCA INTESA SANPAOLO NUOVO IBAN : IT89 G030 6909 6061 0000 0004 021
CODICE BIC: BCITITMM intestato a The Plus Planet SCS, p.i. 02268730484- via Valdipesa 1 Firenze.

Ulteriori informazioni: coeso.org

AC