Home > Webzine > "Sviluppare Valore nell’Esperienza sul Campo. Gli effetti del Servizio Civile in Toscana"
sabato 30 maggio 2020

"Sviluppare Valore nell’Esperienza sul Campo. Gli effetti del Servizio Civile in Toscana"

25-02-2020
"Sviluppare Valore nell’Esperienza sul Campo. Gli effetti del Servizio Civile in Toscana" è questo il titolo del volume scritto da Valerio Martinelli e Alessandro Zuti pubblicato da Franco Angeli Editore che sarà presentato Martedì 25 Febbraio alle ore 10 nella Sala Gonfalone del Consiglio regionale della Toscana, in via Cavour 4, Palazzo del Pegaso.

Il testo approfondisce gli effetti del Servizio Civile in Toscana in relazione alla probabilità di produrre occupazione al termine dell’esperienza formativa. Martinelli e Zuti analizzano i dati confrontandoli con il panorama economico ed aiutano a riflettere sul ruolo del Servizio Civile quale contributo alla creazione di opportunità per i giovani che desiderano inserirsi nel mercato del lavoro. Dallo studio sui giovani selezionati e non selezionati emergono, infatti, criticità e spunti positivi dai quali gli autori hanno elaborato alcune proposte che con l'obiettivo di ottimizzare il settore preso in esame nel suo insieme.

Durante la presentazione, moderata dal giornalista Leonardo Testai, l'autore Valerio Martinelli assieme ad Emiliano Manfredonia, vice presidente nazionale Acli e Matteo Bracciali, responsabile nazionale del Servizio Civile Acli, svilupperanno l'analisi dei dati.

La prefazione del volume è curata da Giacomo Martelli, presidente regionale delle Acli toscane che spiega "Il Servizio Civile in Toscana è in grado non tanto di aumentare la probabilità degli operatori di trovare un'occupazione nel breve periodo, quanto piuttosto di incentivare l'attivazione dei giovani nel breve, nel medio e nel lungo periodo" ponendo l'accento sul valore delle Acli "All’interno delle nostre Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani i ragazzi del Servizio Civile intraprendono un percorso di crescita, acquisiscono esperienze e know-how trovando una propria collocazione lavorativa" a testimonianza che "il Servizio Civile può - e deve - essere un mezzo per l’introduzione nel mondo del lavoro di fasce di popolazione che, purtroppo, in questo periodo si trovano a dover superare ostacoli non di poco conto".