Home > Webzine > Nasce Firenze Welcome Card per il rilancio di piccole e medie imprese
martedì 27 ottobre 2020

Nasce Firenze Welcome Card per il rilancio di piccole e medie imprese

05-06-2020
Prende avvio la Firenze Welcome Card che nasce per rilanciare il settore economico delle piccole e medie imprese colpite dall’emergenza sanitaria, attraverso una rete di offerte, valide fino al 31 gennaio 2021, che rappresentano un particolare benvenuto per il visitatore, ma è anche uno strumento di promozione per le attività economiche che aderiranno.

Possono partecipare strutture ricettive, bar, ristoranti, trattorie e degustazioni, attività di commercio e artigianato, noleggio mezzi di trasporto, visite turistiche ed escursioni, sport e benessere, spettacoli e attività culturali, cinema e teatri, musei privati ed enti fieristici che offrano uno sconto di almeno il 10%.

Firenze Welcome Card è gratuita per il cliente che alloggerà nelle strutture ricettive o che visiterà la città e il suo ambito turistico. Le agevolazioni saranno riservate ai turisti che pernotteranno in una struttura ricettiva del territorio o comunque, per promuovere il turismo di prossimità, ai visitatori non residenti nel territorio dell’area metropolitana fiorentina. La card verrà rilasciata anche all’Infopoint turistico di piazza Stazione.

La Firenze Welcome Card, si propone di attrarre e fidelizzare i visitatori consolidando il territorio come meta competitiva e sicura, proposta non solo come destinazione da visitare ma come tessuto socioeconomico vivo e attivo di cui poter godere. Lo strumento non prevede oneri per il Comune di Firenze.

Gli operatori che intendono aderire al circuito della Firenze Welcome Card possono reperire l'avviso pubblico e il modulo di adesione alla pagina https://www.comune.fi.it/pagina/imprese-e-commercio/sostegno-alle-imprese?language_content_entity=it 

Dal 22 giugno sarà online il sito www.firenzewelcomecard.it dedicato ai turisti ma anche ai partner commerciali della Firenze Welcome Card, che potranno proporre la propria offerta o accreditarsi come punti di rilascio della Fwc.

Fonte: www.comune.fi.it (Ufficio Stampa)