Home > Webzine > MIA - Meeting Internazionale Antirazzista di Arci Toscana
sabato 31 ottobre 2020

MIA - Meeting Internazionale Antirazzista di Arci Toscana

10-09-2020

Da giovedì 10 a sabato 12 settembre, al Parco della Cecinella di Cecina Mare, torna il tradizionale appuntamento con il MIA – Meeting Internazionale Antirazzista, la manifestazione dedicata ai temi dell’antirazzismo promossa da ARCI, con il patrocinio e il contributo della Regione Toscana, del Comune di Cecina e del Cesvot.

Edizione numero XXVI per una manifestazione che anche in questo difficile anno, nonostante le restrizioni dovute alle misure anti-­‐covid, ha voluto confermare la propria presenza sul territorio, ribadendo la propria capacità di affrontare i temi dell’antirazzismo, della solidarietà, dell’accoglienza e della cittadinanza. Con grande attenzione alla sicurezza dei partecipanti non mancheranno così anche in questo anno occasioni di conoscenza e approfondimento non solo per operatori di settore, ma per tutte le cittadine e i cittadini che vorranno partecipare, previa iscrizione on-­‐line dal sito www.mia-­‐ arci.it o in remoto seguendo le dirette dal profilo Facebook del Meeting.

Anche quest’anno il   programma del MIA ospiterà incontri con rappresentanti delle Istituzioni, dell’Associazionismo e del mondo culturale, momenti di formazione per gli operatori del settore e poi conferenze, spettacoli e concerti, in un formato evidentemente ridotto rispetto alle ultime edizioni, proprio per venire incontro alle limitazioni anti assembramento richieste, che però non mancherà di regalare spunti e riflessioni importanti. Tra le tematiche centrali di questa edizione l’accoglienza e il diritto alla salute ai tempi del covid; il ruolo degli operatori del settore e la loro formazione nel periodo del distanziamento sociale; l’uso dei nuovi mezzi di comunicazione come strumento di lotta nei confronti della cultura dell’odio; l’Europa fra diritti e solidarietà, tema di cui dialogheranno – nell’incontro di venerdì 11 settembre alle ore 21.15 -­‐ il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi con il deputato europeo e medico di Lampedusa Pietro Bartolo, insieme al presidente di Arci Toscana Gianluca Mengozzi e al responsabile relazioni esterne di Unicoop Firenze Claudio Vanni.

Anche in un anno così difficile l'Arci organizza il Meeting Internazionale Antirazzista e vuole confermare la necessità di occuparsi della lotta al razzismo e alla diffidenza, ribadendo quanto siano fondamentali i valori della solidarietà e dell'accoglienza – spiega il presidente di Arci Toscana, Gianluca Mengozzi -­‐   Ventisei anni di Meeting ed un impegno con lo sguardo rivolto sempre più al Mediterraneo. Vogliamo raccontare le vite di chi fugge da guerra, fame e miseria: storie vere, e non le falsità e le semplificazioni dilaganti sui social network usate spesso solo a fini elettorali. Lo faremo come sempre per dare aiuto a coloro, la maggioranza, che vogliono invece costruire insieme una comunità unita e 

tollerante. Ringraziamo per questo la Regione Toscana – conclude Mengozzi -­‐ che da sempre ha voluto metterci la faccia e impegnarsi in prima persona per un Mondo migliore, anche quando sembrava scomodo e impopolare. E grazie alle migliaia di cittadini toscani, donne e uomini, che giornalmente cercano, con il proprio tempo e il proprio lavoro, di rendere la nostra Regione e il nostro Paese un posto più giusto ed umano, in cui tutti contribuiscano alla prosperità collettiva, non lasciando indietro nessuno per il colore della propria pelle.”

Alla presentazione del Meeting ha partecipato anche la Regione Toscana, con l’assessore all’immigrazione Vittorio Bugli che ha ricordato come “anche alla luce degli ultimi preoccupanti fatti di cronaca, non si debba abbassare la guardia su temi come l’antirazzismo, sui quali per statuto la nostra regione ha un’attenzione particolare. Per la Toscana ed i toscani – ha concluso Bugli -­‐   le questioni legate all’antirazzismo e all’accoglienza sono forti e prioritarie ed avere un’occasione come quella del MIA ogni anno, per confrontarsi con tante realtà che operano in questo senso, è davvero importante e per questo continuiamo a supportarlo.”

Tanto spazio sarà dedicato anche ai temi più stringenti dell’attualità: dalla cooperazione internazionale – da segnalare il dialogo tutto al femminile di giovedì 10/09 alle ore 21.15 sull’importanza della comunicazione e dell’approfondimento come antidoti al razzismo e alla diffusione dell’odio – alle migrazioni, con l’intervento del Viceministro dell’Interno Matteo Mauri nel dibattito dal titolo “Io accolgo: dopo i DL Sicurezza, una nuova stagione per i diritti?” (venerdì 11/09, ore 17.00), fino all’emergenza climatica, tematica che chiuderà la manifestazione sabato 12/09 alle

18.00, con l’incontro “La terra è di tutti – I difensori dell’ambiente e dei diritti delle popolazioni native:

un dialogo a più voci sulla necessità di rilanciare un impegno al loro fianco”.

Anche   quest’anno   al   Meeting   non   poteva   mancare   Mediterranea   Saving   Humans,   la piattaforma fondata – tra gli altri – anche da Arci nazionale per monitorare   la situazione nel Mediterraneo e salvare vite in mare: venerdì 11/09 alle 14.30 dialogheranno di emergenze e politiche di accoglienza nel mare nostrum Maso Notarianni (Vice presidente Mediterranea), il deputato Erasmo Palazzotto, Giorgia Linardi (portavoce Sea Watch), Daniele Donati (Sindaco di Rosignano Marittimo), Francesco Gazzetti (Consigliere Regione Toscana) e Lucano Scalettari (presidente “ResQ – People saving People”).

Le informazioni sul programma e sulla partecipazione agli incontri, ai laboratori e ai concerti serali sono sulla pagina fb @MIA.arci e sul sito www.mia-­‐arci.it