Home > Webzine > "Architetture botaniche - Firenze si veste di verde", progettate pareti verdi nelle scuole
martedì 20 ottobre 2020

"Architetture botaniche - Firenze si veste di verde", progettate pareti verdi nelle scuole

10-09-2020
Migliorare la qualità dell’aria e contrastare l’effetto "isola di calore", abbattendo gli inquinanti e lasciando spazio alla bellezza del verde che si arrampicherà in verticale in città: sono questi gli obiettivi del progetto "Architetture botaniche - Firenze si veste di verde" sugli edifici comunali che sarà realizzato dal Comune di Firenze con il contributo della Fondazione CR Firenze.

L’iniziativa è stata presentata dal sindaco Dario Nardella, dal presidente della Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori, dagli assessori all’Ambiente Cecilia Del Re e all’Educazione Sara Funaro, e dal consigliere speciale del sindaco per il progetto Firenze verde Stefano Mancuso.
Il progetto partirà da novembre 2020 con cinque pareti verdi in altrettante scuole pilota, una per ciascun quartiere, secondo un progetto di dislocazione capillare nelle diverse zone della città. Gli istituti individuati per questa prima fase sono: la scuola dell’infanzia Rucellai nel Quartiere 1, la scuola secondaria di primo grado Calvino nel Quartiere 2, la scuola dell’infanzia e primaria Kassel nel Quartiere 3, la scuola secondaria di primo grado Barsanti nel Quartiere 4 e la scuola primaria e dell’infanzia Bargellini nel Quartiere 5. La Fondazione CR Firenze finanzierà la realizzazione degli interventi nelle ultime tre scuole che saranno realizzati, tra novembre e marzo, per una spesa di 140.000 euro. Gli altri due saranno finanziati prioritariamente attraverso la ricerca di soggetti disponibili ad assumere il ruolo di sponsor dell’iniziativa.

Agli interventi sulle scuole faranno seguito progetti di inverdimento di altri edifici comunali, come impianti sportivi o immobili del patrimonio Erp.
Le pareti verdi potranno essere realizzate attraverso l’uso di strutture a pannelli o l’impiego di sole specie rampicanti, a seconda del sistema tecnico più idoneo a ciascun edificio. Il progetto è attuato in applicazione dei principi stabiliti dalla legge 10 del 2013 per lo sviluppo degli spazi verdi urbani. Per quanto riguarda la scuola Barsanti, l’intervento sarà realizzato dopo il consolidamento strutturale della parete individuata. Nel frattempo saranno messi a dimora alcuni alberi lungo il viale d’accesso che porta alla scuola.

“Stiamo lavorando per costruire una città sempre più verde – ha detto il sindaco Dario Nardella -. Dalle pareti verdi agli interventi di  forestazione urbana: sono tanti i progetti che stiamo portando avanti per realizzare questo obiettivo, anche grazie alle nuove tecnologie e al coinvolgimento dei cittadini e delle scuole. Proprio dalle scuole partiamo oggi per realizzare le prime cinque pareti verdi sugli edifici comunali, un modo non solo per abbattere inquinanti in città e contrastare il fenomeno delle isole di calore, ma anche per sensibilizzare sui temi ambientali, cruciali per il presente e il futuro dei nostri bambini”.


 C.D.B.