Città di Firenze
Home > Webzine > Bottega del Tempo di Firenze: nuovo supporto telefonico 'per sentirsi meno in gabbia'
giovedì 20 giugno 2024

Bottega del Tempo di Firenze: nuovo supporto telefonico 'per sentirsi meno in gabbia'

20-01-2021
388 1016902 è il nuovo numero di supporto telefonico 'per sentirsi meno in gabbia' offerto dalla "Bottega del Tempo" di Firenze.

La "Bottega del Tempo" è l'Associazione di Promozione Sociale No Profit fondata con lo scopo di testimoniare, tramite una costante pratica sul campo: che è possibile un approccio al disagio psichico rispettoso della soggettività di chi è aiutato; che è possibile una riabilitazione che nel suo divenire dialettizzi i meccanismi che hanno messo la persona ai margini della società; che tutti questi interventi seppur di qualità maggiore non sono per questo economicamente più onerosi. Parimenti, sul versante del Sapere, si propone di analizzare le dinamiche di esclusione e di istituzionalizzazione (questa analisi sarà parte finale di ogni intervento operativo e pratica di prevenzione nell’ambito della marginalità sociale e della psichiatria); promuovere azioni di salvaguardia della memoria dei manicomi al fine di individuarne le nuove declinazioni e di ostacolarne la reintroduzione.

La "Bottega del Tempo" promuove inoltre il progetto "Cirkoloco", il bar sociale della palazzina Exfila per l’inserimento lavorativo di persone con disagio, sostenuto dall’Arci Comitato Territoriale di Firenze nonché dalla Società della Salute di Firenze. Un grande “tendone” di tolleranza e apertura che proprio come in un circo, metafora scelta per nulla casualmente, ospita le devianze preziose e rare della nostra società: l’obiettivo è quello di rendere autonome e indipendenti persone spesso lasciate ai margini, dar loro la possibilità di integrarsi attivamente nel tessuto sociale attraverso esperienze vivide, umane, di contatto e dialogo. Cirkoloco è per questo strutturato in modo tale che tutti siano alla pari senza gerarchie, cosicché ognuno possa trovare il proprio spazio individuale e far sì che questa esperienza di lavoro autonomo si rifletta anche, a livello terapeutico, nel prendersi cura di sé.

Per maggiori informazioni: www.bottegadeltempo.org