Home > Webzine > "Festival d'Europa 2022", finanziamento del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione
sabato 12 giugno 2021

"Festival d'Europa 2022", finanziamento del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione

09-04-2021
Il progetto "Festival d'Europa 2022", presentato dal Comune di Firenze nell’ambito del Programma pluriennale nell’area della comunicazione del Parlamento Europeo, è stato finanziato ed è ora in fase di lancio.
La proposta fiorentina intende trasformare la città in un luogo di incontro e di riflessione sulle politiche europee e favorire la costituzione di una comunità paneuropea per la partecipazione democratica alla vita dell’Unione.

Il Festival sarà realizzato nel 2022 in concomitanza con “The State of the Union” (https://stateoftheunion.eui.eu), evento di rilievo europeo organizzato dall’Istituto Universitario Europeo. Un programma comune in cui lo studio e la riflessione sulle politiche europee si abbinano alla diffusione dei valori democratici dell’Europa e alla partecipazione attiva dei cittadini. All’interno degli eventi del Festival grande rilievo verrà dato alle iniziative del Parlamento Europeo che sostengono l’impegno e l’espressione delle opinioni dei cittadini nella formazione delle politiche europee, come la piattaforma in 24 lingue https://together.europarl.europa.eu/it/ 

Il programma del Festival prevede una serie di eventi disseminati in città in cui troveranno spazio le proposte degli attori del territorio selezionate tramite un apposito bando e sarà legato anche agli eventi della Notte Blu organizzata da Europe Direct Firenze. Il Festival d’Europa sarà presentato nel corso di The State of the Union (6-8 maggio 2021).

Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

Per maggiori informazioni: www.edfirenze.eu