Città di Firenze
Home > Webzine > "Il nome tuo", le iniziative di Nosotras per la giornata contro la violenza sulle donne
giovedì 30 maggio 2024

"Il nome tuo", le iniziative di Nosotras per la giornata contro la violenza sulle donne

25-11-2021
Uno sportello di ascolto e supporto alle donne vittime di violenza economica, una attività quotidiana di orientamento ai servizi di tutela e presa in carico per le donne e i loro figli, l’accoglienza: anche il 2021 è scivolato via con il suo bagaglio di storie forti, di vite interrotte, di inciampi e ricadute vedendo Nosotras comunque impegnata a supportare le sopravvissute a anni di violenze e vessazioni.

In occasione della Giornata contro la Violenza maschile sulle donne, il 25 novembre, Nosotras ha sentito la necessità di tornare a raccogliersi in un momento di ricordo dedicato a quelle vittime che nel corso di questo anno hanno avuto i loro nomi scritti nelle cronache ma le loro storie dimenticate nel frastuono dell’informazione. Per questo l'associazione interculturale di donne italiane e migranti che dal 1998 ha nel suo atto costitutivo il contrasto alla violenza contro le donne, ha deciso di accogliere nel suo giardino di via Faenza 103 tutte coloro che vogliono unirsi per leggere i nomi delle donne scomparse, ascoltare l’omaggio musicale della cantante Weng Shumei accompagnata dalla chitarra di Ciro Zingone.

Nella sede sarà possibile vedere anche la versione integrale del video “Io sono violento” dell’artista Emilia Persenico che Nosotras ha ospitato durante le giornate de l’Eredità delle donne per un workshop che metteva a confronto uomini e donne sul tema della violenza di genere. Saranno presenti anche i rappresentanti delle istituzioni locali, l’Assessora alle Pari Opportunità, Benedetta Albanese, i Presidenti dei Quartieri: la loro presenza è fondamentale per mantenere vivo quel legame tra le cittadine e le forme di rappresentanza dello stato e della sua amministrazione.

Saranno inoltre presenti i rappresentanti di CNA Firenze, di Confesercenti Firenze, CCN Le Cure, le associazioni con cui tutti i giorni Nosotras fa rete sul territorio dagli Anelli Mancanti a Insieme per San Lorenzo, dalla Cooperativa Limo Linguaggi in Movimento a ArciGay Altresponde, lo Sportello Donna Chiama Donna della CGIL Firenze e il Gomitolo Perduto, le donne che hanno fatto con Nosotras dei percorsi di ascolto e orientamento, che sono in accoglienza, quelle con cui l'associazione interculturale collabora e prova, a volte con successo altre meno, a costruire un mondo senza violenza e prevaricazione ma solidale e di mutuo auto aiuto.

Primo appuntamento dunque il 25 novembre alle ore 9 in via Faenza 103, in collaborazione con il Q1, poi nel pomeriggio alle ore 15,30 in Piazza delle Medaglie d’Oro, in collaborazione con il Q5, il 29 novembre alle ore 15,30, sempre davanti alla panchina rossa in questo caso del Giardino Zamfir, in collaborazione con il Q4. Infine il 30 novembre a Fucecchio di fronte alla panchina rossa di Giardino dei Bombicci anche qui in collaborazione con Avo-Evi e Banca del Tempo e l’amministrazione comunale.

Il 25 novembre sarà inoltre occasione per fare il punto sui risultati del progetto GIFT ( realizzato con il contributo della Fondazione CR Firenze) con il quale Nosotras ha potuto sostenere l’orientamento al lavoro e l’ascolto di donne vittime di violenza economica e intessere un lavoro di rete con le realtà del tessuto lavorativo fiorentino per una sensibilizzazione diffusa e capillare.

Per ulteriori informazioni: https://nosotras.it