Città di Firenze
Home > Webzine > Incontro del progetto “Da Tòsina a Sant'Antonio fino a Collarmele: i Giovani per l'Appennino”
mercoledì 21 febbraio 2024

Incontro del progetto “Da Tòsina a Sant'Antonio fino a Collarmele: i Giovani per l'Appennino”

14-11-2023
Sabato 11 novembre 2023 al Palazzo della Regione Toscana nella sala Pegaso, si è tenuto l’incontro di restituzione del progetto “Da Tòsina a Sant'Antonio fino a Collarmele: i Giovani per l'Appennino”, elaborato dall'associazione di volontariato giovanile “Gruppo Perché NO?” in collaborazione con Effetto Foresta, progetto vincitore del Bando CESVOT "Siete Presente! Con i Giovani per Ripartire", realizzato con il finanziamento di Giovani Sì!- Regione Toscana in accordo con la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento delle Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale e con il contributo della Fondazione CR diFirenze.
L’evento è stato l'occasione per i 16 dei e delle 22 giovani adolescenti che hanno partecipato al progetto, di poter restituire l'esperienza fatta e poter mostrare la consapevolezza acquisita sull'importanza dell'essere attivi e propositivi verso il proprio presente, dell'importanza di partecipare a questi progetti e di avere luoghi in natura dove sviluppare idee, dove poter crescere e migliorare il proprio benessere psico-fisico e soprattutto sviluppare quelle competenze chiave e trasversali che sono alla base per rispondere alle sfide presenti e future. Alcune delle attività svolte durante il progetto sono state il censimento del Gambero di fiume (Austropotamobius pallipes) i cui risultati sono stati comunicati al Reparto Biodiversità Carabinieri Forestali Vallombrosa, il lavoro sullo sviluppo della consapevolezza delle proprie capacità presso le Case di Sant’Antonio sul Pratomagno, la partecipazione al Festival dei Giovani dell’Appennino a Collarmele (AQ) dove hanno potuto intervistare fra gli altri Carlo Cottarelli.
I ragazzi e le ragazze, dai 14 ai 17 anni, hanno riportato l’esperienza con molta maturità e atteggiamento propositivo di fronte alle amministrazioni partner del progetto, Comune di Pelago e Reggello, al Presidente CESVOT Luigi Paccosi, e al Portavoce del Presidente della Regione Toscana nonché Consigliere delega alle politiche giovanili, innovazione e GiovaniSì Bernard Dika, con i quali si è venuto a creare un momento di confronto molto positivo. Hanno espresso al mondo degli adulti una maggior attenzione agli ambienti naturali e ai territori che spesso, a torto, vengono considerati secondari o marginali e soprattutto di non incasellare costantemente gli/le adolescenti in schemi preconcetti ignorando per questo le loro idee e proposte, demandandole al futuro; è nel presente che si crea il cittadino attivo e non passivo, in cui si crea la passione e le nuove menti, ora sì, per il futuro. È oggi che ci sono le idee folli che possono creare il vero progresso.

Link Video - YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=XWs_LsFyZo8

È da giovani che si hanno quelle energie e quelle intuizioni che nel tempo poi decadono.I e le Giovani saranno il futuro è vero, ma ricordiamoci che sono soprattutto il presente!