Home > Webzine > A Champoluc si premia la più grande menzogna
giovedì 01 dicembre 2022

A Champoluc si premia la più grande menzogna

05-08-2005
Verrà premiata la bugia del secolo e la più grande di tutti i tempi. Il concorso, che si svolgerà sabato 6 e domenica 7 agosto ai piedi del Monte Rosa, prevede una serie di dibattiti e happening "per andare alla scoperta del mondo dei bugiardi e comprendere meglio cosa c'è dietro al fascino antico della menzogna". Dopo i festival sui grassi e sui pigri, quest'anno la piccola località della val d' Ayas diventerà la capitale della bugia. I vincitori saranno eletti con voto popolare, espresso dai lettori del giornale on-line 'www.lastampa.it' e da quelli del quotidiano La Stampa tramite coupon pubblicati sul giornale. In testa alla classifica provvisoria per la menzogna del secolo gli organizzatori indicano il premier Berlusconi, Bush, Blair, Antonio Fazio e la moglie, il presidente del Torino Tilli Romero, mentre per quella di tutti i tempi sono in lizza Cartesio ("Cogito ergo sum"), la resurrezione di Gesù, il filosofo cretese Epimenide, l'affermazione "Dio esiste" e l'affermazione contraria "Dio non esiste", nonché la frase scritta nei Tribunali "La legge è uguale per tutti".