Home > Webzine > ''Uccideremo entro un'ora uno degli ostaggi''
martedì 10 dicembre 2019

''Uccideremo entro un'ora uno degli ostaggi''

05-01-2006
Le trattative per il rilascio dei cinque turisti italiani rapiti in Yemen sono riprese in mattinata: lo ha detto in collegamento telefonico con la trasmissione Uno Mattina (Rai Uno) l’ambasciatore italiano in Yemen, Mario Boffo. La situazione resta tuttavia molto incerta. Le voci si susseguono in modo contradditorio: da un lato fonti vicine ai mediatori citate dai siti web yemeniti parlano di intesa raggiunta e di liberazione imminente (secondo uno zio dei rapitori avverrebbe proprio nele prossime ore); dall'altro viene riportata dalla stampa locale la posizione dei sequestratori che si dicono pronti a reagire con le armi ad un eventuale blitz da parte dell'esercito che presidia la zona del presunto covo. Non solo: l'Adnkronos, citando uno dei rapitori interpellato per telefono, parla della possibilità che uno degli ostaggi venga addirittura ucciso se entro un'ora le truppe che assediano il rifugio della banda non saranno ritirate.