Home > Webzine > L'Oms: allarme fumo e alcol
lunedì 18 novembre 2019

L'Oms: allarme fumo e alcol

10-03-2006

4386 ragazzi e ragazze di 11, 13 e 15 anni hanno raccontato le proprie abitudini di vita: scuola, sport, amici e sesso. Un indagine a 360° che fotografa la vita degli adolescenti e che è stata presentata a Firenze in occasione del primo Forum internazionale organizzato dall'Organizzazoine Mondiale della Sanità e dalla rete Hbsc (Health behaviour in school-aged children), in collaborazione con la Regione Toscana che si sta svolgendo a Firenze.

La notizia più allarmante è certamente che sono pochissimi i giovani che fumano tra gli undici e i tredici anni, ma la loro percentuale cresce vertiginosamente quando ci si avvicina ai quindici anni: il 16% del totale compra regolarmente le "bionde". Per quanto riguarda la localizzazione nelle aree geografiche, ci sono più giovani maschi fumatori al sud e più femmine fumatrici nel centro Italia, mentre al nord le due parti si equivalgono.

Ma anche l'alcol è un vizio presente tra i giovanissimi. A 11 anni già il 12% dei ragazzi beve alcolici almeno una volta alla settimana, mentre a 15 anni la quota arriva addirittura al 37%: si tratta delle percentuali più alte d'Europa. I maschi, inoltre, in ogni età e in ogni area geografica, bevono alcolici più frequentemente delle coetanee.

Ed infine il rapporto con gli stupefacenti: a 15 anni il 27% dei ragazzi e il 18% delle ragazze hanno già sperimentato almeno una volta una sostanza stupefacente. Il 2% è arrivato oltre, fino ad arrivare alle droghe pesanti; la cocaina, invece, l'hanno provata il 2,6%.

L'indagine ha scandagliato anche le abitudini sessuali dei ragazzi. Un quinto degli adolescenti quindicenni dichiara di aver avuto rapporti sessuali completi. Al sud i maschi sfiorano addirittura il 40%. Per quanto riguarda il rapporto con il proprio corpo, inoltre, le ragazze di quindici anni sono insoddisfatte (37%) molto più dei ragazzi (13,5%). Quando ai problemi "reali", a undici anni il 25,6% dei maschi e il 13,5% delle femmine sono sovrappeso. I numeri tendono, comunque, a diminuire con l'età.