Home > Webzine > Pasqua: italiani in partenza
mercoledì 20 novembre 2019

Pasqua: italiani in partenza

13-04-2006
Stanno per arrivare le vacanze pasquali ed i ponti del 25 aprile e del 1 maggio che porteranno 15 milioni di autoveicoli sulle strade italiane. Gli agriturismi saranno mete gettonate, le località di mare sono già pronte ad accogliere i turisti: insomma, il successo della vacanza è a portata di mano ma tutto dipenderà dalle condizioni meterologiche, che fanno prevedere un tempo incerto, con nuvole in agguato.
Pienone agriturismi. Più di 600 mila persone hanno scelto la vacanza pasquale a contatto con la natura. In quasi tutte le regioni si ha un buon numero di prenotazioni. Il maggior afflusso riguarda la Toscana, l'Umbria, il Veneto, la Campania, le Marche, il Trentino, la Liguria, il Lazio, la Lombardia.
Pasquetta bici gratis sui treni. Lunedì di Pasqua, 17 aprile, bici gratis su tutti i treni suburbani, regionali, diretti e interregionali di Trenitalia, abilitati al trasporto di biciclette. L'iniziativa promossa da Trenitalia e dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta in occasione della sesta giornata nazionale Bicintreno vuole sostenere il trasporto integrato.
Parchi divertimento e discoteche. Parchi divertimento e discoteche faranno la parte da leone nelle prossime vacanze pasquali: le discoteche, secondo Telefono Blu, accoglieranno circa 1 milione di giovani mentre i parchi giochi, soprattutto concentrati sul Garda, in Emilia Romagna e in Toscana, vedranno arrivare circa 2 milioni di persone, soprattutto bambini e famiglie.
Voglia di campeggi. Con l'inizio della bella stagione riprende quota anche il turismo all'aria aperta: i 178 mila camper e i 370 mila caravan circolanti porteranno in giro per l'Italia oltre mezzo milione di famiglie, secondo le previsioni di Confedercampeggio.
Ferrovie: esaurito sui treni. Treni verso il tutto esaurito per le festività di Pasqua e del 25 aprile. Nei primi giorni di aprile, annuncia infatti Trenitalia, le prenotazioni hanno toccato cifre record, portando verso l'esaurimento i posti disponibili sui treni ordinari. (Fonte Ansa)