Home > Webzine > I ragazzi toscani contro la mafia
sabato 30 maggio 2020

I ragazzi toscani contro la mafia

20-06-2006
Stanno per partire i 140 ragazzi toscani che quest'anno aiuteranno "Libera", l'associazione di Don Luigi Ciotti, a combattere la mafia coltivando i campi sequestrati alle cosche. L'anno scorso furono 82. Si alterneranno in Sicilia e in Calabria in sette turni di due settimane fino al 4 settembre. Con loro ci sarà anche il giudice ed ex procuratore nazionale antimafia Pierluigi Vigna. La Regione è uno dei promotori e sostenitori del progetto "Liberarci dalle spine", a cui quest'anno ha aderito anche la Regione Calabria. La Regione Toscana in particolare si farà carico di tutte le spese di viaggio. Quattro sono le realta' in cui i ragazzi andranno ad operare: a Corleone e Monreale in provincia di Palermo e a Canicattì in provincia di Agrigento per quanto riguarda la Sicilia, in Calabria a Gioia Tauro, San Luca e Locri nella provincia di Reggio Calabria. I volontari presteranno il loro lavoro nelle cooperative agricole, collaboreranno anche alla realizzazione di alcuni spettacoli ed eventi culturali e daranno un ulteriore contributo di sei euro al giorno per le spese sostenute.