Home > Webzine > Fondazione ANT: Il servizio di assistenza non va in vacanza
lunedì 18 novembre 2019

Fondazione ANT: Il servizio di assistenza non va in vacanza

17-07-2006

Continua anche nel periodo estivo, senza interruzioni, il servizio di assistenza domiciliare gratuita offerto dalla Fondazione ANT ai Sofferenti di tumore e alle loro famiglie, 24 ore su 24. Ogni giorno funzionano 28 ospedali che non si vedono, sono gli Hospice Domiciliari Oncologici (HOD-ANT) della Fondazione ANT Italia ONLUS: èquipes composte da medici, infermieri e psicologi retribuiti dall'ANT, che assistono gratuitamente a domicilio i Sofferenti di tumore e le loro famiglie. Anche a Firenze esiste un HOD-ANT, composto da 6 medici, 2 infermieri e 1 psicologa che seguono i pazienti residenti nelle Province di Firenze, Prato e Pistoia. Nel giugno 2006 è entrato nell’organico fiorentino il secondo infermiere, per venire incontro al numero sempre maggiore di richieste di assistenza e potenziare il prezioso servizio specificamente rivolto ai piccoli pazienti. Secondo l'ultimo bilancio operativo, ogni giorno gli operatori dell’ANT seguono solo in Toscana 150 persone e 3210 pazienti sono stati assistiti nella nostra regione dal 1995 al 31 maggio 2006. Per quanto riguarda la Toscana, il servizio è attivo nelle Province di Firenze, Prato, Pistoia, Pisa e Livorno, con una recente esperienza nata nel Valdarno aretino.
Ma come è possibile sostenere tutto questo? Grazie alla generosità delle persone che partecipano alle manifestazioni organizzate dall'ANT e all’impegno assiduo dei Volontari coinvolti nell’organizzazione delle attività di raccolta fondi e di diffusione dell'operato della Fondazione. Fra le ultime iniziative dei Volontari ANT ricordiamo la realizzazione e vendita del CD "Note di speranza", inciso dal padre di Alberto Nepi, un ragazzo assistito fino alla fine dagli operatori dell’ANT. Il CD contiene classici della tradizione musicale americana, da New York New York, a  Moon River, a I've got you under my skin. La famiglia di Alberto ha creduto fortemente in questo progetto, con il desiderio che il disco sia venduto per sostenere il servizio offerto dalla Fondazione. Per saperne di più su questa e altre iniziative, offrire il proprio aiuto come Volontari e per le richieste di assistenza è possibile chiamare il n. 055.5000210.

di Leonardo Lodolini