Home > Webzine > A Firenze la ''Giornale Mondiale degli uditori di voci''
mercoledì 20 novembre 2019

A Firenze la ''Giornale Mondiale degli uditori di voci''

12-09-2006
Capire e comprendere le ragioni dei disagi dei cosiddetti "uditori di voci" e dare libero spazio alle storie e alle esperienze personali. Sono gli argomenti al centro dell'iniziativa che si svolgerà giovedì 14 settembre alla Casa della Cultura di via Forlanini, indetta dall'organizzazione internazionale degli uditori di voci, dall'Aism (associazione italiana per la salute mentale), dal gruppo "uditori di voci di Prato" con la collaborazione della commissione servizi sociali e sanità del Comune di Firenze. Per studiare il fenomeno degli uditori di voci, si stima che nel mondo occidentale siano oltre il 2%, si è costituito negli anni '80 un gruppo di lavoro intorno alla scuola del prof. Romme dell'Università di Limburg che parte dall'ipotesi che l'udire le voci dipenda per lo più da questioni psicologiche e non da cause mediche. Il gruppo ha così deciso di utilizzare un particolare metodo di analisi psicologica: risalire alla storia personale del soggetto e ai possibili traumi emotivi. L'iniziativa, alla quale partecipa anche l'università di Firenze, facoltà di psicologia, è rivolta sia a chi frequenta i servizi medici sia a chi vive il fenomeno dell'udire le voci in modo del tutto naturale e vedrà la presenza di esperti del settore.