Città di Firenze
Home > Webzine > Eutanasia: un altro appello da un malato
venerdì 21 giugno 2024

Eutanasia: un altro appello da un malato

26-09-2006
E' sempre più acceso il dibattito sull'eutanasia. Dopo l'appello di Piergiorgio Welby, copresidente dell'associazione Coscioni malato di distrofia, un altro malato manda un messaggio al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Giovanni Nuvoli, di 52 anni, di Alghero, ex arbitro di calcio, ha scritto al Presidente della Repubblica perché lo aiuti: la malattia deve fare il suo corso senza l'assunzione di quelle medicine che ne ritardano la morte. Da sette anni è affetto da Sclerosi laterale amiotrofica, respira grazie ad una macchina, è alimentato tramite un foro nello stomaco e parla con gli occhi. Dopo esser venuto a conoscenza dell'appello di Piergiorgio Welby anche Nuvoli con gli occhi (attraverso una tavoletta con le lettere tenuta dalla moglie) ha dettato un messaggio dal suo letto nel reparto di rianimazione dell'Ospedale civile di Sassari. "Non vuole assumere più medicinali -ha raccontato la moglie dell'uomo- ed ha voluto scrivere anche lui una lettera al capo dello Stato".