Home > Webzine > Italia all'Onu, entra nel Consiglio di sicurezza
domenica 17 novembre 2019

Italia all'Onu, entra nel Consiglio di sicurezza

16-10-2006
L'elezione nel Consiglio di Sicurezza dell'Onu (come membro non permanente, quindi per il biennio 2007-2008), prevista per lunedì 16 ottobre, coincide con una fase di crescente profilo internazionale dell'Italia: grazie anche all'importante biglietto da visita della presenza dei 10mila soldati italiani impegnati in missioni di pace nel mondo, l'Italia entrerà, così, il 1 gennaio a fare parte, per la sesta volta nella storia dell'Onu, dell'organo decisionale delle Nazioni Unite. E' un'elezione che comporta onori, ma anche oneri; un riconoscimento ma anche una assunzione di responsabilità. L'ingresso per il biennio 2006-2007 nel sancta sanctorum della politica internazionale coincide con un rilancio globale del multilateralismo in una fase politica in cui anche gli Stati Uniti che tre anni e mezzo fa andarono all'invasione dell'Iraq senza il nulla osta esplicito del Consiglio di Sicurezza, sono tornati a riflettere sull'opportunità di parlare in coro sulle grandi crisi del momento, dalla Corea del Nord all'Iran, dal Corno d'Africa al Darfur. La candidatura italiana nasce alla fine del 2003 in una Onu in profonda crisi dopo la radicale spaccatura del Consiglio di Sicurezza sull'Iraq e gli attacchi dell'amministrazione Bush al Palazzo di Vetro.