Home > Webzine > Fortugno: Grasso, è stato un omicidio politico
sabato 25 gennaio 2020

Fortugno: Grasso, è stato un omicidio politico

16-10-2006
Non è l'avocazione che era stata chiesta dalla vedova di Francesco Fortugno, Maria Grazia Laganà. Ma il passo compiuto dal procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, in relazione all'inchiesta sull'omicidio del vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria, è significativo. Grasso, prima di recarsi a Locri per partecipare alle manifestazioni in occasione del primo anniversario dell'assassinio di Fortugno, ha incontrato a Reggio Calabria il procuratore della Repubblica, Antonino Catanese, ed i magistrati che stanno conducendo l'inchiesta. Un'incontro che è servito a fare il punto sull'inchiesta anche alla luce della necessità richiamata più volte negli ultimi giorni da Maria Grazia Laganà di fare luce sul capitolo dei mandanti politici dell'omicidio, rimasto al momento inesplorato. La tesi di Maria Grazia Laganà, infatti, è che quello del marito è stato un omicidio deciso sì dalle cosche più importanti della 'ndrangheta, ma sulla base di un input politico e che questo specifico aspetto della vicenda le indagini condotte dalla Procura antimafia di Reggio Calabria presentino gravi carenze.