Home > Webzine > Papa minacciato da Al Qaida
martedì 12 novembre 2019

Papa minacciato da Al Qaida

30-11-2006
Sulla seconda giornata (mercoledì 29 novembre) di Benedetto XVI in Turchia, una giornata caratterizzata da un vibrante appello per la pace tra i popoli e la concordia in Terra Santa, si è allungata l'ombra minacciosa di Al Qaida. Contro il Papa l'auto-proclamato Stato islamico dell'Iraq ha diramato via Internet una dichiarazione rabbiosa in cui si condannano i suoi sforzi per "dare vita al cosiddetto dialogo tra le civiltà col mondo islamico". Il papa ha in programma giovedì una visita alla basilica di Santa Sofia (ora museo) e poi, subito dopo, è sua intenzione varcare la soglia della Moschea Blu, la moschea più importante di Istanbul, come gesto di distensione e di considerazione nei confronti del mondo musulmano. Benedetto XVI è arrivato a Istanbul, megalopoli di 11 milioni di abitanti a cavallo tra due continenti, proveniente da Smirne dove in un clima di grande raccoglimento spirituale ha celebrato una messa nel santuario della Casa di Maria. Per proteggerlo il governo turco ha predisposto misure di sicurezza elevatissime, ma tutto ciò non sembra affatto turbare minimamente la serenità del Pontefice che vive ogni momento del viaggio felice e fiducioso.