Home > Webzine > Pronto il nuovo testo del referendum sulla tramvia
venerdì 22 novembre 2019

Pronto il nuovo testo del referendum sulla tramvia

29-01-2007
È stato depositato sabato scorso il nuovo testo del quesito referendario che nei prossimi mesi chiamerà i cittadini di Firenze ad esprimersi sulla terza linea della tramvia. La prima versione del referendum, pensato e messo a punto da un comitato promotore ad hoc di cui è presidente Mario Razzanelli, capogruppo dell'UDC in Consiglio Comunale, il 4 gennaio scorso era stato dichiarato ammissibile da parte dell'apposito "Comitato dei Saggi" (tre esperti nomitati dal Consiglio Comunale tre esperti), il quale aveva però richiesto alcune modifiche al testo. Il referendum, di tipo consultivo, ha come oggetto due delibere della Giunta Comunale (la 1631/1321 del 28 dicembre 2000 e la 489 del 15 luglio 2003) con cui è stato approvato il progetto definitivo - il passo intermedio tra progetto preliminare e progetto esecutivo - del tracciato della terza linea della tramvia (quella che collegherà Careggi e viale Europa passando per la stazione di SMN). La formulazione - avevano detto i "saggi" accogliendo la proposta di referendum - doveva essere integrata con due elementi: la specifica degli oneri finanziari che potrebbero derivare dalla rescissione dei contratti già stipulati in project financing - in pratica le penali da pagare alle ditte realizzatrici, e una clausola che ricordasse che la revoca del progetto definitivo non si traduce in quella del progetto preliminare già approvato. Questo il nuovo testo modificato (le integrazioni sono le frasi sottolineate): "Volete che sia revocata la deliberazione della Giunta Comunale n. 1631/1321 del 28 dicembre 2000 avente ad oggetto l'approvazione del progetto definitivo della linea tranviaria Careggi - Viale Europa - con diramazione Rovezzano e di conseguenza la delibera della Giunta Comunale n. 489 del 15 luglio 2003 avente ad oggetto l'approvazione della variante a tale progetto definitivo, PRESO ATTO CHE LA REVOCA DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 1631/1321 DEL 28 DICEMBRE 2000 (E DELLA DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N. 489 DEL 15 LUGLIO 2003) NON FARÀ VENIR MENO LE SCELTE OPERATE CON IL PROGETTO PRELIMINARE DELL'OPERA (DI CUI ALLA DELIBERAZIONE CONSILIARE 15/15 DEL 24.1. 2000) E CHE LA REVOCA DELLE DELIBERAZIONI OGGETTO DEL QUESITO REFERENDARIO POTRÀ COMPORTARE ONERI ECONOMICI AGGIUNTIVI PER L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE?".