Home > Webzine > Foibe: incontro con gli studenti
martedì 12 novembre 2019

Foibe: incontro con gli studenti

14-02-2007
"Nel 2004 il Parlamento italiano ha varato una legge per istituire il "Giorno del ricordo" al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli italiani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale". E' questo il primo commento dell'assessore alla pubblica istruzione Daniela Lastri che stamani, con lo storico e professore Pierluigi Pallante, nel salone dei' Dugento, ha incontrato gli studenti delle scuole fiorentine del liceo classico Michelangiolo, del liceo della Santissima Annunziata e dell'Iti -Pia Leonardo da Vinci, con lo scopo di diffondere la conoscenza di questi tragici eventi. "Colgo l'occasione per sottolineare - ha proseguito l'assessore Lastri - che condivido l' intervento del Presidente della Repubblica Napolitano, il quale ha ricordato che su questa tragedia c'è stata "la congiura del silenzio", si è negato o teso a ignorare la verità per pregiudiziali ideologiche". Ha preso poi la parola il professor Pallante - studioso e storico della vicenda delle foibe, collaboratore della rivista "Storia Contemporanea", quando era diretta da Renzo De Felice, oggi autore di un nuovo libro, "La tragedia delle foibe" -che ha ripercorso la vicenda storica degli anni che vanno dal 1943 al 1945, e in modo particolare le questioni che interessano il confine orientale dell'Jugoslavia, della Slovenia e della Croazia, oltre ad un excursus sul ruolo dell'Italia fascista tra il 1943 e il 1947. Un pezzo di storia meno conosciuto e studiato anche tra i banchi di scuola, e proprio per questo non sono mancate tante domande e curiosità da parte degli studenti, che volevano sapere e approfondire anche la drammatica esperienza avvenuta negli anni '90 nei Balcani, con le pulizie etniche e le guerre fra nazioni.