Home > Webzine > Colori, visioni, voci dall’Iran. Percorsi nell’arte persiana a Pistoia
venerdì 15 novembre 2019

Colori, visioni, voci dall’Iran. Percorsi nell’arte persiana a Pistoia

02-03-2007

Colori, visioni, voci dall’Iran. Percorsi nell’arte persiana” è il ciclo di iniziative dedicato alla cultura iraniana organizzato dagli assessorati alla cultura di Comune e Provincia di Pistoia, dalla Commissione provinciale Pari opportunità in collaborazione con la Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e la Regione Toscana che inizia giovedì 8 marzo per concludersi il 12 aprile. La rassegna affronta un tema estremamente attuale, quello delle donne di altre culture, mettendo in luce le capacità e le risorse di donne che vivono una cultura diversa dalla nostra e che, superando delle difficoltà, hanno trovato nel talento e nella creatività il modoo per andare oltre limiti geografici ristretti. La rassegna spazia da una mostra di bassorilievi di carta, collage con foto, disegni e installazioni di video-art, alle proiezioni di film; da un incontro tematico ad una serata dedicata alla poesia.

Ecco il programma completo dell’iniziativa:

Giovedì 8 marzo.
Alle 17.15 e alle 19 al cinema Verdi proiezione della pellicola “La mela” di Samirah Makhmalbaf (Francia, 1998).

Alle 21 inaugurazione ufficiale della rassegna alla presenza degli assessori alla cultura di Comune e Provincia, Tommaso Braccesi e Cristina Donati, e di Chiara Innocenti, presidente della commissione Pari opportunità della Provincia.

Seguirà l’incontro “Donne globali” con Francesca Paci, giornalista della Stampa e autrice dei libri “L’Islam sotto casa” (Marsilio, 2004)  e “Islam e violenza” (Laterza, 2006).

Giovedì 15 marzo.
Alle 16.30, 18.30, 20.30 e 22.30 al cinema Roma d’essai proiezione della pellicola “Il vento ci porterà via” di Abbas Kiarostami (Francia, 1999).

Il titolo ricorda il verso di una poetessa iraniana, Forough Farrokhzad, morta nel 1967 a trentatrè anni in un incidente d’auto.

Giovedì 22 marzo.
Alle 17 e 18.30 al cinema Roma d’essai verrà proiettato il film, in versione originale con sottotitoli in inglese, “The play” di Pelin Esmer (Turchia, 2005) che ha vinto il premio della Giuria Internazionale dei documentari alla 17° edizione del Trieste Film.
Ad introdurre la pellicola sarà il critico cinematografico Giacomo Martini.

Alle 21 proiezione in versione originale con sottotitoli in inglese di “Son of Maryam” di Hamid Jebelli (Iran, 1999).
Prima dell’inizio del film interverrà la produttrice cinematografica iraniana Foreshteh Taerpour che sarà introdotta da Giacomo Martini.

La rassegna cinematografica è curata da Massimo Marrani con la collaborazione dello stesso Giacomo Martini.

Sabato 24 marzo.
Alle 17.30 nelle Sale Affrescate di Palazzo Comunale inaugurazione della mostraEchi da Teheran”.
Si tratta di un’esposizione di sette opere d’arte create con la carta dall’artista Minou Amirsoleimani, mentre quelle di Samila Amir Ebrahimi sono collage creati con foto, disegni e poesie per un totale di nove quadri.
Le artiste Sepideh Salesi e Farideh Shahsavarani proporranno installazioni di video-art, con due cortometraggi proiettati su un pannello. L’esposizione è curata da Afshin Raoufi, Annalisa Cipriani e Massimiliano Vannucci.

La mostra, ad ingresso gratuito, resterà aperta fino al 12 aprile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; il lunedì sarà chiusa.

Giovedì 29 marzo.
Alle 17.15 e alle 19 proiezione del film “Il cerchio” di Jafar Panahi (Iran, 2000).
Alle 21 incontro “Iran e Poesia” con le poetesse Mia Lecomte e Anahid Baklu.
Al termine verrà riproposto il film “Il cerchio”.

Il costo del biglietto per le proiezioni pomeridiane è di 4 euro, ridotto 3 euro
(esclusa la giornata di giovedì 22 marzo tutto ad ingresso gratuito).

Per i film proiettati la sera invece non si paga il biglietto tranne quelli in programma per giovedì 15 marzo.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare  l’ufficio cultura del Comune allo 0573-371690 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì anche di pomeriggio dalle 15 alle 18. Inoltre si può telefonare all’assessorato alla cultura della Provincia allo 0573-974662 e ai cinema Roma d’essai (0573-365274) e Verdi (0573-28659)