Home > Webzine > Frei Betto a Firenze
lunedì 18 novembre 2019

Frei Betto a Firenze

22-03-2007

“…Qual è il futuro di un vecchio continente che non produce più scienza e tecnologia e trasferisce le sue industrie nei paesi poveri dove la manodopera è a basso costo? L’impressione è che l’Europa sia bloccata; che si preoccupi solo di preservare i suoi comfort, che abbia perso l’entusiasmo dell’utopia, il vigore intellettuale, la forza della fede. Che ne è dei valori cristiani in questa società che pone la competitività al di sopra della solidarietà, che investe milioni in biogenetica e cosmetici e resta indifferente alla sofferenza di quattro miliardi di esseri umani che, secondo l’ONU, vivono al di sotto della soglia di povertà?…Perché tanti europei si mobilitano per le malattie (AIDS, cancro…), per gli incidenti (nella strada e sul lavoro), per le violenze (terrorismo, guerra, omicidi), ma restano indifferenti di fronte alla causa principale di morte: la fame? Perché gli europei sembrano preferire la sicurezza alla libertà e sono tanto accondiscendenti con la politica aggressiva degli USA che cerca la pace imponendola con le armi? Perché non preferiscono la proposta di Isaia di costruire la pace come frutto della giustizia (32, 17)? Quale futuro desiderano gli europei per l’Europa e per il mondo: l’esasperazione del sistema capitalistico o “un altro mondo possibile”? Quali segni di solidarietà effettiva esprimono oggi i cristiani europei verso i poveri dell’Africa, dell’Asia e dell’America latina?…”

Scrive così Frei Betto, scrittore, giornalista, educatore e teologo, non ha mai smesso di lottare per la giustizia sociale e per i diritti umani. E’ autore di oltre 40 opere molte delle quali tradotte in italiano. Collabora con varie riviste brasiliane e straniere. Sarà a Firenze per due incontri uno mercoledì 21 marzo alle 18,30 dal titolo "Socialismo: il nome politico dell’amore" che si terrà presso la Sala del Centro Culturale S. Maria Novella  Piazza Stazione 4A. Il secondo il 22 di marzo, alle ore 21,00, a San Domenico di Fiesole alla Sala Capitolare della Badia Fiesolana in Via dei Roccettini 9, dal titolo "La vecchia Europa alla scuola dell’America Latina. Proposte per la politica e la religione".