Home > Webzine > 100 anni di scoutismo in festa a Firenze
venerdì 22 novembre 2019

100 anni di scoutismo in festa a Firenze

18-05-2007
Domenica 20 maggio lo scoutismo festeggia 100 anni. A Firenze, la festa è organizzata dagli scout dell'Agesci con diverse iniziative: oltre 1.500 giovani provenienti dai gruppi Agesci di Firenze, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Bagno a Ripoli, Borgo San Lorenzo e Val di Mugnone si troveranno nel capoluogo per incontrare la gente, affinché chiunque possa capire qualcosa di più del mondo dello scoutismo. Tanti giovani di ogni età presenti: 550 saranno i lupetti, ovvero bambini dagli 8 agli 11 anni, 500 gli esploratori e le guide che sono ragazzi dai 12 ai 16 anni, 350 i Rover e Scolte dai 17 ai 21 anni e tutti i capi dell'unità. Tra le iniziative dedicate al mondo dello scout, a partire dal mese di giugno la mostra sullo scoutismo in Sala d'Arme e l'intitolazione di un giardino della città a Robert Baden - Powell, fondatore dello scoutismo. La festa inizierà alle 9 con la celebrazione in Duomo dal Vescovo ausiliario, mentre alle 11 parte l'iniziativa "Noi voi tutti in piazza": giochi danze e attività nelle piazze e nei giardini della città. In queste aree saranno presenti i lupetti e gli esploratori e guide, che sono: Bobolino, Area Pettini, Giardino della Carraia, Villa Fabbricotti, Scuderie di Porta Romana, Giardino dell'Orticoltura, Giardini di Bellariva, Piazza della Vittoria, Piazza Tasso, Piazza D'Azeglio, Piazza della Libertà, Piazza SS Annunziata, Piazza Savonarola. Nei giorni di sabato e domenica gli scout Rover e le Scolte presteranno servizio presto alcune associazioni di volontariato della città, Caritas, associazione Arcobaleno, Angeli della Città. Nel pomeriggio della domenica alle 16 "Gli scout incontrano la Città": incontro con le autorità civili del Comune di Firenze, della Provincia e della Regione alla Fortezza da Basso all'interno della manifestazione Terra Futura. Nell'occasione verranno illustrate sia le attività svolte durante la giornata del centenario sia la presentazione dei capi e ragazzi che andranno al Jamboree in Inghilterra (campo mondiale) questa estate.