Home > Webzine > Detenzione domiciliare per Sofri
lunedì 05 dicembre 2022

Detenzione domiciliare per Sofri

03-07-2007
Adriano Sofri potrà continuare a scontare la propria pena detentiva tra le mura di casa: il tribunale di sorveglianza di Firenze, accogliendo la richiesta del procuratore generale, gli ha concesso la detenzione domiciliare speciale per sopravvenuta malatti. Sofri stava beneficiando del differimento della pena dopo gli interventi chirurgici subiti per la rottura dell'esofago, avvenuta in carcere nel 2005. La decisione del tribunale di sorveglianza e' stata presa sulla base di una perizia che ha evidenziato la persistenza di rischi per la salute.