Home > Webzine > Inizia oggi un nuovo turno dei centri estivi del Comune di Firenze
mercoledì 20 novembre 2019

Inizia oggi un nuovo turno dei centri estivi del Comune di Firenze

16-07-2007
Il 16 Luglio inizià un nuovo turno dei centri estivi che vedrà impegnati circa 1.800 tra bambini e ragazzi, circa 800 bambini tra i 3 e i 6 anni e 1.000 di età compresa tra i 7 e i 14 anni. Per quindici giorni usufruiranno del servizio che i cinque Quartieri organizzano per venire incontro alle esigenze delle famiglie nel periodo dell'interruzione delle attività scolastiche e per offrire loro un'opportunità di crescita e di conoscenza. I 5 Quartieri organizzano molte attività di laboratorio e giochi all'aperto, ma anche giornate nei parchi, giochi d'acqua e bagni in piscina e gite al mare e in montagna. Il Quartiere 1 ha previsto gite a Vallombrosa, Arcidosso e a Calabrone, ma ci sono anche le attività sportive al circolo del tennis, ai canottieri e al circolo Judo. Il Quartiere 3 ha organizzato la gita al parco di Caviglia, ma anche la caccia al tesoro a villa Favard, gite alla fattoria degli animali e al maneggio, al Lago di Bilancino e a Monte S. Michele. I ragazzi delQuartiere 4 andranno in gita a Montesenario, a Marina di Massa e al Parco dei Renai, al Lago del Capitano a fare bird-watching e conosceranno attività sportive come il tennis e il canottaggio. Giornate al mare a Torre del Lago, all'acquapark di Cecina Mare e in montagna per i ragazzi del Quartiere 5 che scopriranno anche i rapaci con i falconieri a Villa Ruspali e visiteranno il Moto Club a Polcanto. Sono poi previsti per tutti giornate nei giardini, nei parchi e nelle piscine cittadine. Una importante innovazione di quest'anno è la collaborazione con il CONI Comitato Provinciale di Firenze e le società sportive centenarie che ha permesso ai ragazzi della scuola dell'obbligo di fare la conoscenza anche con discipline sportive meno note e di provare a praticarne alcune. Le più importanti società sportive centenarie della città hanno infatti dato la loro disponibilità per innovare il programma dei centri con nuove possibilità per sperimentare gli sport, conoscerne la storia, visitare sedi prestigiose, stare a contatto della natura.