Home > Webzine > Al GingerZone un murale contro la pena di morte
giovedì 14 novembre 2019

Al GingerZone un murale contro la pena di morte

21-11-2007
Un grande murales contro la pena di morte, realizzato a Scandicci da un artista di fama internazionale per dire "no" alla pena di morte in occasione della Festa della Toscana. L'artista si chiama BLU ed è uno degli artisti murali più attivi in Italia e nel mondo: il suo stile - basato sul disegno, sul fumetto, sulle incisioni, sul graffito - si caratterizza per la forte carica politica e sociale che imprime ai propri giganteschi personaggi, raffigurate come creature simboliche delle problematiche della realtà contemporanea. L'artista è stato chiamato a Scandicci per l'inziativa "Segno di civiltà", promosso da GingerZone e realizzato in collaborazione con la Regione e con il Comitato Promotore della Festa della Toscana del Comune di Scandicci, che consiste nella realizzazione di un'opera murale permanente sul tema della pena di morte su uno dei muri esterni della palazzina in piazza Togliatti. Momento centrale dell’iniziativa è prevista dalle 10 di giovedì 22 novembre, con l’incontro con Fabiola Naldi (docente al DAMS di Bologna e critica specializzata in street art), che accompagnerà studenti, artisti e tutti gli interessati in una conversazione/commento sul lavoro dell’artista all’opera.