Home > Webzine > Corsa rilascia sostanze simili alla marijuana
domenica 25 ottobre 2020

Corsa rilascia sostanze simili alla marijuana

20-01-2004
Correre è come fumare marijuana, però senza effetti collaterali. Mette in circolo sostanze simili ai principi psicoattivi presenti nella pianta, che agiscono sul cervello dando sensazione di euforia. Una scoperta che potrebbe portare a trattare il dolore di alcuni malati con principi chimici simili a quello che compare durante la corsa, la anandamide. L'hanno scoperto scienziati del Georgia Institute of Technology e dell'Università della California presso Irvine, spiegando il fenomeno che dagli anni settanta è definito in America l''euforia del corridore'. Ciò è spiegabile come un meccanismo messo in atto dal corpo per proteggersi dal dolore e per sopportare meglio lo sforzo muscolare durante l'attività. Allora molti pazienti che devono combattere col dolore oltre che con la malattia, per esempio malati di tumore ad uno stadio avanzato, potrebbero trarre benefici da principi chimici realizzati sulla base di quello naturale, appunto, la anandamide. Per vedere cosa succede nell'organismo di persone che si cimentano in corsa e bicicletta, gli scienziati hanno sottoposto un gruppo di 24 giovani ad un'ora di esercizio non intenso. I volontari hanno sostenuto una breve fase di riscaldamento, poi corso e pedalato a ritmi non sostenuti per 45 minuti, infine hanno concluso la prova con alcuni minuti di defaticamento. Alti livelli di anandamide sono stati trovati nel loro corpo durante l'esercizio.