Home > Webzine > Bush in Italia il 4 giugno: appello di Martini e Domenici
mercoledì 20 novembre 2019

Bush in Italia il 4 giugno: appello di Martini e Domenici

27-05-2004
"Invitiamo tutti i toscani ad esporre ai balconi e alle finestre della propria abitazione le bandiere della pace il prossimo 4 giugno, in occasione della visita in Italia del presidente degli Stati Uniti, George W. Bush". E’ questo l’appello sottoscritto dal presidente della Regione Toscana, Claudio Martini, e dal sindaco di Firenze, Leonardo Domenici. "Accogliamo Bush – prosegue il documento - con tutte le nostre strade e piazze colorate  dall’arcobaleno. Accogliamolo con serenità, esprimendo con i colori della pace il nostro no al terrorismo e ad una guerra che non doveva cominciare e che ora deve finire. Accogliamolo con una manifestazione colorata, pacifica e silenziosa, in modo da dimostrare che i valori della non-violenza sono oggi più forti che mai". “Siamo la terra della pace e dei diritti, della solidarietà e del dialogo. Oggi – scrivono Martini e Domenici - la nostra gente vive un sentimento di preoccupazione per la guerra in Iraq, in Medio Oriente ed in molte altre parti del mondo. La mozione approvata dal Consiglio regionale che invita il governo a ritirare i nostri soldati dall’Iraq è coerente con la nostra storia e soprattutto in sintonia con il sentimento di gran parte dei cittadini toscani. "Questa nostra proposta – si conclude l’appello - non prefigura nessuna fuga, né abbandono, ma solo la voglia di stare in quel Paese in modo diverso. Se vogliamo aiutare l’Iraq a costruire il suo futuro dobbiamo lavorare per una presenza autorevole dell’Onu e realizzare iniziative di cooperazione e solidarietà con il popolo iracheno. Questa è la strada che l’Occidente a cui ci sentiamo appartenere deve seguire. Esponiamo le bandiere della pace per testimoniare, tutti insieme, al Presidente Bush: sì alla pace, no alla guerra e al terrorismo".