Home > Webzine > 650 alunni ricordano la strage a Terezin
giovedì 08 dicembre 2022

650 alunni ricordano la strage a Terezin

25-01-2008
In occasione del "Giorno della Memoria", 650 alunni delle classi quinte delle scuole primarie e secondarie di primo grado hanno assistito all'esecuzione di alcuni quadri dell'opera Brundibar di Hans Kràsa, per ricordare la tragedia dei bambini ebrei di Terezin. Il concerto si è tenuto nel Salone de' Cinquecento in Palazzo Vecchio, e si è concluso con le letture di alcune poesie scritte dai ragazzi nel campo di concentramento di Terezin, voce narrante Riccardo Biffoli. Tutto ciò per non dimenticare che dal 1942 al 1944 furono circa 15 mila i bambini rinchiusi, strappati ai loro genitori e sottoposti ad un brutale regime di vita che da Terezin furono deportati ad Auschwitz per essere avvelenati o bruciati. All'iniziativa è intervenuta Carla Cohn, deportata nel 1942 insieme alla famiglia, nei campi di Terezin, Auschwitz e Mauthausen e parteciperanno il capo della comunità ebraica di Firenze, il rabbino Joseph Levi, e Daniela Misul presidente della comunità ebraica di Firenze, oltre a Demir Mustafà coordinatore dell'associazione Amalipé Romano. Sempre in occasione del "Giorno della Memoria", l'Assessorato alla Pubblica Istruzione ha organizzato per i giorni 29, 30 e 31 gennaio lo spettacolo teatrale "L'armadio di famiglia - Ovvero la nostra ultima guerra", della Compagnia Teatri d'Imbarco, che con regia e testo di Nicola Zavagli andrà in scena al Teatro Rifredi.