Home > Webzine > Firenze: il Comune pensa ad un giro di vite contro i mendicanti
sabato 10 dicembre 2022

Firenze: il Comune pensa ad un giro di vite contro i mendicanti

01-04-2008
di strada Dopo i lavavetri, ora è guerra ai mendicanti: il Comune di Firenze starebbe infatti pensando ad una riforma del regolamento della polizia municipale che dia strumenti più efficaci per impedire fenomeni di accattonaggio nele strade del centro storcio. Non si tratterà di un'ordinanza come quella che ha bloccato i lavavetri. Piuttosto "nuove norme che dovranno poi essere approvata dal Consiglio" ha dichiarato l'assessore comunale alla sicurezza Graziano Cioni. All'origine della decisione del progetto della giunta comunale non solo e non tanto il pietoso spettacolo di persone che chiedono soldi ai passanti, quanto lo sfruttamento di questa attività da parte criminali più o meno organizzati. Una sorta di racket dell'elemosina la cui esistenza non è mai stata provata ma che è stata più volte ipotizzata anche dalle autorità di pubblica sicurezza. "L'accattonaggio non è un reato, ma i mendicanti distesi per terra sono un grave ostacolo" ha spiegato ancora Cioni, aggiungendo: "Quando vediamo questi mendicanti stesi tutto il giorno nelle strade principali del centro storico pensiamo quantomeno a uno sfruttamento ignobile: l'accattonaggio individuale è una cosa, ma le sue forme organizzate sono una storia diversa''. Il nuovo regolamento dovrebbe prevedere delle modalità per contrastare chi chiede l'elemosina intralciando i pedoni, assieme anche ad altre misure.