Home > Webzine > La Regione in aiuto degli atenei e della ricerca toscana
lunedì 18 novembre 2019

La Regione in aiuto degli atenei e della ricerca toscana

09-09-2008
La giunta regionale toscana sta pensando ad una legge a sostegno dell’università. Lo ha annunciato ieri il presidente regionale Claudio Martini intervenendo a Firenze all'incontro promosso dai Rettori degli atenei toscani con parlamentari e istituzioni locali per affrontare e trovare possibili soluzioni agli effetti, definiti «devastanti» sul futuro della didattica e della ricerca, della manovra del governo. La giunta, per venire incontro alle esigenze del mondo dell’università, ha approvato una proposta di legge, per dare una sistemazione organica alle politiche per la ricerca, l'innovazione e l'alta formazione con l'obiettivo di imprimere qualità e competitività allo sviluppo. Innanzitutto si parla di un incremento dei finanziamenti: ai circa 200 milioni di euro già disponibili da qui al 2013 per la ricerca, ed alle somme, ancora maggiori, spese dalla Regione per sostenere la ricerca in sanità, si aggiungeranno nuove risorse regionali. La legge si occupa poi di coordinare meglio competenze e risorse, in modo da creare una rete regionale della ricerca che faccia “sistema”, favorendo la cooperazione fra istituzioni ed enti che in Toscana lavorano nell'ambito dell'alta formazione, della ricerca pubblica e privata, della diffusione e del trasferimento dei risultati della ricerca al mondo della produzione e dei servizi.