Home > Webzine > La Compagnia: film e documentari sull'alluvione ad ingresso libero
martedì 19 novembre 2019

La Compagnia: film e documentari sull'alluvione ad ingresso libero

04-11-2016

La Compagnia, la Casa del Cinema della Toscana in via Cavour a Firenze, celebra il Cinquantenario dell'alluvione con  una giornata di proiezioni di film e documentari ad ingresso libero.
Venerdì 4 novembre si inizia alle 15.30, con  241 chilometri al mare, di Tobia Pescia, un progetto di Unicoop Firenze per raccontare “Storie di Vita e di Fiume”; alle 18.30, in collaborazione con il Festival dei Popoli, anteprima della produzione originale Alkermes e Sky Arte HD, Firenze 66. Dopo l’alluvione,di Enrico Pacciani; alle 21.00, proveniente dall'archivio del Festival dei Popoli, la proiezione del documentario del 1966, Firenze Novembre '66, di Mario Carbone, in versione restaurata dal Laboratorio Immagine Ritrovata nel 2016; alle 21.30, ancora spazio al documentario con Camminando sull’acqua, un film con riprese inedite e a colori, di Gianmarco D'Agostino. La giornata di proiezioni è organizzata nell'ambito del programma di investimenti pubblici in cultura Sensi Contemporanei per il cinema.

241 chilometri al mare, Arno. Storie e vite di fiume  (ore 15.30) è un documentario scritto e diretto da Tobia Pescia (Italia 2016, 55’), prodotto da Fondazione Sistema Toscana con il contributo di Unicoop Firenze. La musica originale è composta dallo stesso Pescia con Tommaso Cimò. Nove personaggi nati e cresciuti in riva all’Arno raccontano il loro modo di vivere il fiume, dalla sorgente alla foce. Cambiano le parlate ma gli usi e i costumi di chi ha sempre vissuto con questo silenzioso compagno si ripetono fino a restituirci la storia di una comunità vera e contemporanea. Chilometro dopo chilometro nella sua corsa al mare il fiume svela le sue bellezze. Attraverso gli occhi di chi lo ha vissuto e lo vive quotidianamente emerge il suo volto più benevolo in una non facile riconciliazione con l’immaginario delle comunità toscane ancora stravolto dalla tragedia dell’alluvione.

Firenze 66 - Dopo l’alluvione (ore 18.30) è una produzione Alkermes e Sky Arte HD, andrà in onda sul canale il 5 novembre alle 21.15. Firmato dal regista fiorentino Enrico Pacciani, il documentario Firenze 66. Dopo l’alluvione indaga su come l’alluvione del 1966 abbia segnato per cinquant'anni la città di Firenze, ricorda la straordinaria mobilitazione degli ‘angeli del fango’, soccorritori accorsi da tutto il mondo per salvare lo straordinario patrimonio culturale della città, e racconta come quei fatti abbiano dato una spinta decisiva a sviluppare nuove conoscenze e nuove competenze nei campi del restauro e della tutela dei beni culturali. Sono due le presentazioni che Sky Italia ha organizzato il 4 novembre a Firenze: a Palazzo Vecchio e al Cinema Teatro della Compagnia. Il film è stato realizzato con il contributo di Fondazione Cassa Risparmio di Firenze, in collaborazione con l’Archivio del Festival dei Popoli e nell’ambito del programma Sensi Contemporanei per il Cinema.

Firenze, Novembre ‘66, di Mario Carbone (Italia, 1966, 23’, proiezione ore 21.00), è un raro documentario realizzato nello stesso anno dell'alluvione e proveniente dall'archivio del Festival dei Popoli, che documenta il devastante straripamento dell'Arno che sommerse la città, gli aiuti spontanei arrivati da tutta Italia, i danni subiti dal patrimonio artistico della storica città d'arte. Il commento del film venne scritto da Vasco Pratolini e interpretato da Giorgio Albertazzi.

Camminando sull'acqua, di Gianmarco D'Agostino (ore 21.30): chiude con un'anteprima di grande rilievo storico-documentale la giornata di proiezioni a La Casa del Cinema di Firenze. Il film, prodotto dallo stesso regista, è un evento speciale del 57 Festival dei Popoli ed è un racconto dell'alluvione del 1966 attraverso gli occhi e la macchina da presa di Beppe Fantacci che, insieme a Emilio Pucci e Enzo Tayar, escogitò un piano per risollevare dal fango più di trecento aziende artigianali, molte delle quali continuano ancora oggi la loro attività. Il film racconta i giorni dell'alluvione e della ripresa con testimonianze dirette delle famiglie Bargellini, Fantacci, Ferragamo, Pucci e Tayar, con impressionanti filmati d’archivio inediti e, cosa rara, interamente a colori.

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Info: www.cinemalacompagnia.it