Home > Webzine > ''Cronaca di una passione'', il regista Fabrizio Cattani presenta il film al Cinema La Compagnia
martedì 19 novembre 2019

''Cronaca di una passione'', il regista Fabrizio Cattani presenta il film al Cinema La Compagnia

15-03-2017
Mercoledì 15 marzo alle ore 21.00 al cinema "La Compagnia" (Via Cavour, 50/r) verrà presentato in anteprima toscana e alla presenza del regista Fabrizio Cattani il film "Cronaca di una passione".

Interpretato da Vittorio Viviani e da Valeria Ciangottini, il film affronta uno dei drammi degli ultimi tempi: la tragedia dei suicidi causati dalla crisi economica.

Giovanni e Anna sono due coniugi sessantenni che per una vita hanno vissuto insieme serenamente e dignitosamente gestendo la loro trattoria di provincia. Da qualche anno però anche la loro attività risente della grave crisi economica che attanaglia tutto il Paese. Accumulano debiti con lo Stato a causa di una cartella esattoriale che non sanno come saldare. Da questo momento per Giovanni e Anna comincia un inesorabile calvario che li porterà alla perdita della loro attività, della loro casa, della loro serena quotidianità e intimità. Abbandonati al loro destino e ignorati dalla società nonostante ne facciano parte, i due coniugi, pur avendo la morte nel cuore, faranno di tutto per ricominciare a vivere. Quando la posta in gioco sarà la dignità, sceglieranno una soluzione estrema.

Dopo "Maternity Blues", Fabrizio Cattani torna con un film coraggioso: un lavoro struggente e doloroso, toccante e commovente dedicato a chi non ha retto il peso della crisi economica. Ispirandosi a fatti di cronaca realmente accaduti Cattani entra con estrema delicatezza e rispetto nel vivo di un dramma quanto mai attuale: la tragedia di chi perde tutto strozzato non da volgari usurai ma un rapporto con uno Stato sordo e indifferente, verso chi non riesce a stare al passo con gli obblighi fiscali.
Come nel suo precedente film Cattani racconta senza pregiudizi, in maniera asciutta, essenziale e con rispetto per il dramma che sta raccontando, le conseguenze di una "mala-burocrazia" che in alcuni casi può portare ad atti estremi.
Per la prima volta, sul grande schermo, il film apre un varco sulle tragiche realtà di chi è in crisi economica, perde il lavoro, si trova in situazioni di indigenza o sulla soglia della povertà: una condizione che ad oggi, si stima, riguarda su quarto della popolazione.

Biglietti: Intero 6€; ridotto 5€.

Per maggiori info: www.cinemalacompagnia.it   

VM