Home > Webzine > ''Se mi ascolti e mi credi'', il docu-film di Alberto Cavallini su Giorgio Antonucci al cinema La Compagnia
lunedì 11 novembre 2019

''Se mi ascolti e mi credi'', il docu-film di Alberto Cavallini su Giorgio Antonucci al cinema La Compagnia

18-06-2017

Non è ancora sufficientemente nota al grande pubblico la figura del medico Giorgio Antonucci, medico lucchese che ha avuto un ruolo centrale nella trasformazione della psichiatria moderna in Italia. Fin dai tempi della sua formazione prima, e della sua attività negli istituti psichiatrici italiani poi, si è da sempre battuto contro ogni forma di coercizione nel trattamento dei malati psichiatrici. Nel corso della sua carriera ha lavorato anche nell'ospedale psichiatrico di Gorizia, a fianco di Franco Basaglia, di cui è stato amico e collega, il firmatario della legge entrata in vigore in Italia nel 1978, portando un cambiamento epocale in psichiatria, tra cui la chiusura dei vecchi manicomi, dove i ricoverati vivevano in condizioni disumane.
L'attività di Antonucci contro i metodi coercitivi in psichiatria va avanti ancora oggi, con la sua battaglia per i diritti del malato in caso di TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio).

La complessità e l'importanza delle attività del 'medico senza camice' - così come è stato definito Giorgio Antonucci per la sua informalità che da sempre lo ha caratterizzato – è oggi portata alla luce dal regista fiorentino Alberto Cavallini, che ha realizzato il documentario Se mi ascolti e mi credi, un progetto di Laura Mileto, che andrà in onda su Rai Storia lunedì 26 giugno (ore 23.00).
Ad anticipare la messa in onda nel canale Rai del docu-film, sarà l'anteprima ad inviti che si terrà al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour 50/r) domenica 18 giugno (ore 19.00), alla presenza del regista.
Nel cast, Francesco Borchi nei panni del Giorgio Antonucci, Francesco Ciampi, Giusi Merli e Sergio Forconi.
La fotografia è di Vassili Spiropoulos e le scenografie di Sabino Doronzo.

Il documentario si apre con una serie di interviste inedite curate da Laura Mileto, tra cui quelle allo stesso Antonucci e alla scrittrice Dacia Maraini.

Info: www.cinemalacompagnia.it