Home > Webzine > Dicembre da (s)ballo al cinema La Compagnia con il documentario ''Dancer'' di Steven Cantor
martedì 12 novembre 2019

Dicembre da (s)ballo al cinema La Compagnia con il documentario ''Dancer'' di Steven Cantor

22-12-2017
Sarà in programmazione da venerdì 22 Dicembre, al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour 50/r), il documentario di Steven Cantor, Dancer. Distribuito nelle sale da Wanted, il film traccia un ritratto inedito della vita e l’arte del 'bad boy' della danza internazionale, Sergei Polunin, definito dal New York Times “il ballerino più dotato della sua generazione”. Il film, che ha aperto la 58esima edizione del Festival dei Popoli lo scorso 10 ottobre, racconta, attraverso interviste e filmati d’archivio, la straordinaria storia dell'enfant prodige della danza, divenuto a soli 19 anni primo ballerino del Royal Ballet di Londra e considerato uno dei più geniali e controversi danzatori contemporanei. La critica lo ha definito anche “Il James Dean, il Bad Boy della danza”, vista la sua propensione per gli eccessi autodistruttivi: quello che emerge dal documentario è un personaggio romantico e al tempo stesso tormentato, che ha saputo rendere popolare il balletto classico grazie a un talento naturale, e al popolarissimo video virale, diretto da David LaChapelle, che lo vede esibirsi in una coreografia mozzafiato sulle note di “Take Me to Church” di Hozier. Sergei Polunin, oltre ad essere uno dei più talentuosi ballerini al mondo, è un attore: la sua ultima interpretazione è nel film Assassinio sull'Orient Express, di Kenneth Branagh, nelle sale in questi giorni, nel quale interpreta il ruolo  di Rudolph Andrenyi. Sergei Polunin è nato e cresciuto in una famiglia povera ucraina, che ha fatto grandi sacrifici per permettergli di intraprendere la sua carriera di ballerino, con la speranza di un futuro migliore. Cantor svela questa parte della vita di Polunin, attraverso gli innumerevoli home-video girati dalla madre nel corso delle sue esibizioni giovanili. Materiali rari, che consentono di tracciare il percorso intimo e artistico del danzatore, dalle prime piroette già all'età di otto anni al suo ingresso nella Royal Ballett Academy di Londra. E poi gli scandali, i tatuaggi, le droghe, gli abusi e, all’apice del successo, l’abbandono della prestigiosa accademia inglese per tornare trionfante sulle note trascinanti del video di LaChapelle.

Programmazione Dancer:
VENERDì 22, ORE 21.00
SABATO 23, ORE 19.00
DOMENICA 24, ORE 17.00
LUNEDì 25, ORE 21.00
MERCOLEDì 27, ORE 15.00
GIOVEDì 28, ORE 21.00
SABATO 30, ORE 19.00
Biglietti: intero €8, ridotto €6

Per ulteriori informazioni: www.cinemalacompagnia.it

TS